Domenica 3 Marzo 2024

Un Manfredonia 1932 lento e prevedibile non vince a Modugno

3 5

Il Manfredonia 1932 tira il fiato ed inciampa sul Soccer Modugno che qualche difficoltà ai ragazzi  di Gigi Agnelli l’aveva creata anche al Miramare.

Il 4-3-3 del mister foggiano ha una solo novità: Francesco Pelosi a fare il terzo in attacco accanto a Francesco Grumo e al rientrante Pasquale Trotta. Tra i pali ancora Pipoli. I quattro di dietro: Simone, e Monaco sugli esterni, Sementino e Ola, al centro. Al centro del campo confermati Cicerelli, Mastropasqua e Laboragine. Fuori Stoppiello e Lauriola che sostituirà nella ripresa Pelosi.

Il primo tempo passa senza acuti e senza che i Sipontini riescano ad imporre il maggior valore tecnico e le più spiccate individualità: prevale la buona organizzazione tattica dei baresi.

Nella ripresa, dopo solo 2′, Ola, da azione d’angolo, di testa segna e marca il sesto sigillo personale. Sembra la rete che serve al Manfredonia 1932 per amministrare il vantaggio e arrotondarlo con le veloci ripartenze di Grumo e Trotta, invece, dopo solo 2′, Drago, su punizione fulmina l’incolpevole Pipoli. Laboragine &c non reagiscono. Il giovane Piccolino, classe 1999, al 24′ st mette a segna il 2 a 1 che piega le gambe ai Manfredoniani.

Mister Agnelli ricorre agli attaccanti Lauriola e Santoro; sul fronte opposto le barricate erette da mister Biancofiore reggono fino al 48′ st quando un evidente rigore permette a Trotta di agguantare un meritato pari.

C’è rammarico per un pari che potrebbe chiudere il campionato in favore della Sly United se, alle 17.30, supererà, in casa, il suo ultimo ostacolo, il Canosa.

Difficile contestare la vittoria del torneo un gruppo di ragazzi ed uno staff, ben guidato dal presidente De Nittis, che sta disputando un campionato stellare: 19 vittorie, 3 pari ed una sola sconfitta sono numeri importanti in qualunque campionato, non vanno sottovalutati e porteranno certamente in Promozione, attraverso un unico play off.

 

 

Articolo presente in:
Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *