Lunedì 21 Ottobre 2019
Crimini Ambientali (728x90)

Vacanze estive all’insegna delle bellezze del territorio e della Sicurezza

1 0

Finalmente l’estate è cominciata, potendo godere di tanto caldo e mare pulito, assicuratoci dai recenti bollettini dell’ARPA Puglia. Per vivere al meglio l’estate e le bellezze naturali che il nostro territorio offre occorre seguire le buone norme di sicurezza dettate dagli ordinamenti. La Guardia costiera di Manfredonia, garantisce il servizio di soccorso e segnalazioni in mare o sulle spiagge con il numero 1530. I titolari di stabilimenti balneari devono sensibilizzare i propri bagnanti a servirsi di tale numero unicamente per le effettive emergenze, al fine di non intasare la linea con chiamate di altro genere che possano disturbare la funzionalità dell’organizzazione del soccorso ed ostacolare interventi reali o urgenti. La costa garganica è caratterizzata dalla macchia mediterranea che fa da cornice alle candide e straordinarie scogliere, invidiate anche oltre oceano. Occorre preservare tanta bellezza, cooperando con le forze dell’ordine e della sicurezza qualora a causa di forti raffiche di vento e con l’elevate temperature si inneschi la miccia infuocata che devasta boschi e vegetazione. Quindi occorre chiamare in caso d’incendio il numero verde di soccorso 115 del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. A causa dei noti problemi economico-finanziari del Comune di Manfredonia, il Commissario prefettizio sta operando con lo staff amministrativo per affrontare le tante criticità come quella del “verde pubblico” che non compete all’ASE Spa ma al Comune di Manfredonia. L’esiguo personale dedito alla cura del verde non riesce a fronteggiare tutte le necessità e soprattutto le copiose piogge primaverili hanno rinfoltito la vegetazione già tagliata. Il budget a disposizione per tali interventi non è illimitato e se pensiamo a come sono vuote le casse comunali in questo momento, affrontare questa situazione diventa davvero un’impresa biblica considerando la vastità del territorio sipontino. Quindi l’appello ai cittadini è di preservare il verde pubblico, evitando di sporcare e gettare per strada qualsiasi tipo di rifiuto, anche l’ASE non se la sta passando bene. Tolleranza e magari cercare di rendere un po’ più decoroso il proprio quartiere. Occorre un po’ di collaborazione e buon senso civico. Lodevoli sono le tante iniziative di associazioni di volontariato e di studenti che spontaneamente hanno curato le aree verdi pubbliche, pulendole dai rifiuti e conferendo un aspetto più dignitoso alla città. Insieme, ognuno di noi, può dare un contributo importantissimo al decoro della nostra città che merita il meglio e noi tutti potremmo essere migliori per lei.

di Grazia Amoruso

Redazione R.
Articolo presente in:
News

Commenti

  • E intanto l’ASE non raccoglie quanto fatto dai volontari…. c’è qualcosa che non quadra….

    Avatar cittadino 01 Luglio 2019 alle 08:14 Rispondi

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php