Martedì 16 Aprile 2024

Rinnovata la qualifica di IRCCS alla Fondazione Casa Sollievo della Sofferenza

0 1

Con il Decreto ministeriale del 17 aprile 2020 il Ministero della Salute, d’intesa con la Regione Puglia, ha annunciato al nostro Ospedale il rinnovo della qualifica di Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS) per la disciplina di malattie genetiche, terapie innovative e medicina rigenerativa (Gazzetta Ufficiale n. 141 del 4/06/2020).

 

L’attività scientifica nell’Opera di Padre Pio è portata avanti da 160 specialisti: medici, biologi, biotecnologi, biostatistici, informatici e ingegneri sono dislocati nei quattro centri della Fondazione: a San Giovanni Rotondo l’Ospedale Casa Sollievo della Sofferenza, il Poliambulatorio Giovanni Paolo II e l’Istituto di Medicina Rigenerativa (ISBReMIT), a Roma l’Istituto Mendel.

 

Classificata per la prima volta nel 1991 come IRCCS specializzato in malattie genetiche ed eredo-familiari, la Fondazione Casa Sollievo della Sofferenza ha guadagnato, a partire dal 2012, un ampliamento del proprio riconoscimento per le terapie innovative e la medicina rigenerativa e oggi segue con grande orgoglio le 112 sperimentazioni cliniche realizzate in vari ambiti di ricerca.

 

Nei nostri laboratori vengono portati avanti progetti di studio legati a patologie rare come le sindromi da microdelezione e microduplicazione, la sindrome di Kabuki, la malattia di Huntington, le cardiopatie congenite e cardiomiopatie, patologie ereditarie dei tessuti connettivi, delle ossa e dei vasi; la nostra ricerca si occupa anche dello studio dei meccanismi genetici e dell’adozione di terapie specifiche legate a patologie complesse e cronico-degenerative (come diabete di Tipo 2, trombosi arteriose e venose, epatiti, malattie infiammatorie croniche intestinali, Alzheimer, schizofrenia); i nostri ricercatori esaminano, inoltre, i determinanti genetici associati alla patogenesi del cancro (come tumori al polmone, al colon, al pancreas e al seno, glioblastoma, leucemia Linfoblastica Acuta di tipo T) al fine di ottenere una diagnosi sempre più precoce e una terapia oncologica personalizzata; altro ambito di ricerca trattato nel nostro Istituto è legato alla grande innovazione della medicina rigenerativa che, attraverso l’uso di cellule staminali fetali umane, mira alla rigenerazione di tessuti che hanno perso la loro integrità a causa di patologie neurodegenerative (Sclerosi Laterale Amiotrofica, la Sclerosi Multipla o le lesioni midollari croniche).

 

 

I requisiti di un IRCCS

Il riconoscimento del carattere scientifico di un Istituto è legato al mantenimento ottimale negli anni di svariati requisiti che vengono periodicamente valutati da una commissione di esperti in seguito ad una visita in loco. Al nostro Ospedale è stata accertata la presenza di tutti i requisiti previsti per il riconoscimento tra i quali l’economicità e l’efficienza dell’organizzazione, la qualità delle strutture e del livello tecnologico delle attrezzature presenti, il livello eccellente delle prestazioni e dell’attività sanitaria e i caratteri di eccellenza dell’attività di ricerca svolti negli ultimi tre anni, la collaborazione con altri Istituti di ricerca e con altri enti pubblici e privati e la certificazione della qualità dei servizi secondo procedure internazionalmente riconosciute.

 

 

Articolo presente in:
Comunicati · News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
 
 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com