Venerdì 22 Gennaio 2021

Economia familiare: pianificare e gestire i risparmi per vivere sereni

0 0

Per una famiglia, più o meno numerosa che sia, far quadrare i conti non è mai una missione semplice. Le spese sono molte e spesso basta un piccolo imprevisto per complicare la situazione se non si è ben preparati.

Vediamo allora quanto la pianificazione finanziaria, oltre che del risparmio, sia importante per una famiglia così da comprendere come affrontare con maggiore serenità la vita quotidiana anche dal punto di vista economico.

Progetto famiglia: obiettivi e programmazione

Prima di tutto bisogna comprendere che la gestione finanziaria di una famiglia non è poi così diversa da quella di un’azienda. Il consiglio principale è dunque quello di valutare le proprie possibilità di spesa di partenza, così da calcolare i propri margini di azione.

Una buona pianificazione economica parte dunque dall’analizzare la propria situazione economica: bisogna considerare i bisogni attuali, le capacità di spesa e le entrate mensili. In questo modo si può fare una stima razionale e delineare degli obiettivi concreti e realmente perseguibili.

Una volta stabilita la situazione economica del proprio nucleo familiare, bisogna dunque puntare a raggiungere l’obiettivo fissato: qui entra in gioco la capacità di risparmiare. Questo momento non va però vissuto in modo negativo e non deve assolutamente diventare fonte di stress; risparmiare, infatti, dovrebbe essere un’azione quotidiana e spontanea.

Gestione del risparmio: conto corrente o conto deposito 

La fase successiva, ovvero quella della gestione del risparmio, viene spesso sottovalutata. Se la pianificazione e il raggiungimento di un obiettivo di risparmio sono i primi passi, la missione non si può dire conclusa se non si arriva ad una gestione ottimale di quanto si è riusciti a mettere da parte.

A questo proposito va infatti detto che non sempre la scelta più semplice è quella più efficace a livello finanziario: immobilizzare i propri risparmi sul conto corrente è sì l’opzione più immediata e facile, ma va considerato che così facendo si espongono i propri risparmi a costi nascosti che possono, con il passare del tempo, incidere negativamente. In questo caso si parla sia dell’effetto dell’inflazione e dei costi fissi applicati da molti conti correnti, piuttosto che del mancato guadagno di cui si sarebbe potutobeneficiare con un investimento di qualsiasi tipo.

Oggi infatti il mercato finanziario propone dei prodotti per il risparmio che permettono di beneficiaredi una buona rendita, sia della totale sicurezza del proprio patrimonio. Uno di questi è il conto deposito, una formula molto semplice che prevede il versamento di una quota di denaro che può essere o meno vincolato e che consente di beneficiare di un rendimento. Sul web si trovano alcune guide, come ad esempio quella di Santander, che spiegano come aprire un conto deposito online in pochi e semplici step.

Infine, va ricordato che la sicurezza di questo prodotto finanziario è garantita dal FITD, ovvero il Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi che garantisce una copertura alle somme versate fino a 100.000 euro e dunque l’assoluta tranquillità per il consumatore.

Redazione Goo
Articolo presente in:
Dall'Italia

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO