Venerdì 15 Gennaio 2021

La Capitanata fa il botto: sono 10 gli eletti al Consiglio regionale

0 1

Grazie ad alcuni slittamenti, la provincia di Foggia si ritrova addirittura con 10 seggi in Consiglio regionale. Cinque del centrosinistra nella coalizione vincente, quattro del centrodestra e uno del Movimento 5 Stelle. La maggiore percentuale di Fitto, unita alla inferiore affluenza foggiana, ha premiato la Capitanata. Al Partito democratico vanno tre seggi: Raffaele Piemontese (21.518), Paolo Campo (4.299 voti) e Teresa Cicolella (4.020 voti). Un seggio alla lista “Con Emiliano”, conquistato da Antonio Tutolo con 7.619 voti. Un seggio anche per “Popolari con Emliano” di Sergio Clemente (2.672 voti). A bocca asciutta Senso Civico (che ha preannunciato ricorso avendo raggiunto però il 4 per cento a livello regionale) e Italia in Comune che non raggiunge il 4 per cento. Un seggio a testa per le quattro liste del centrodestra: Fratelli d’Italia con Giannicola De Leonardis (7.832 voti), Lega con Joseph Splendido (6.042 voti), La Puglia Domani con Paolo Dell’Erba (6.999 voti) e Forza Italia con Giandiego Gatta (9972 voti). Torna a Bari anche la pentastellata Rosa Barone (3.809 voti). Affluenza alle urne del 52,74% in risalita rispetto alle Regionali del 2015 quando i votanti furono il 48,84%. Il riconfermato Michele Emiliano ha ottenuto 116.240 e il 43,79%, Raffaele Fitto 111.304 e il 41,93%, Antonella Laricchia 29.438 e l’11,09%, con il M5S al 10%. Il PD è stato il primo partito con il 18,35%. Nel centrodestra Fratelli d’Italia (11,23%) vince la sfida nel centrodestra su Lega (11,05%), La Puglia Domani (10,345) e Forza Italia (9,29%). Le 21.518 preferenze del foggiano Raffaele Piemontese (Pd) lo proiettano come il candidato più votato in assoluto della provincia di Foggia negli ultimi 20 anni. Prima di lui, il primato spettava a Enrico Santaniello, ex assessore regionale all’urbanistica con Raffaele Fitto (nel 2000 sfiorò le 18mila preferenze). Altro trionfatore è l’ex sindaco di Lucera Antonio Tutolo: 7.619 voti, dei quali 6.279 voti nella sola Lucera.

Il nuovo Consiglio regionale: 28 seggi al centrosinistra, 22 all’opposizione

 Ventotto seggi alla maggioranza (27 a tre liste oltre a quello del Governatore che ha totalizzato il 46,78% delle preferenze), 23 all’opposizione che andranno suddivisi tra la coalizione di Fitto (l’europarlamentare si è fermato al 38,93%) e i Cinque Stelle (11,12% per Antonella Laricchia). Il centrodestra ne prende 17 (più quello di Fitto come miglior presidente sconfitto), cinque invece ai grillini. In base alla suddivisione dei seggi fatta dal Viminale, la ripartizione dei seggi è la seguente: alla maggioranza vanno 16 seggi al Pd, 6 a alla lista “Con Emiliano”, e 5 ai “Popolari con Emiliano”. Al centrodestra, invece, 6 seggi vanno a Fdi, 4 alla Lega, 4 a Forza Italia e 3 alla lista civica di Fitto “Puglia Domani”. A questi seggi va aggiunto quello del candidato governatore non eletto. I restanti 5 seggi vanno al M5S. Questo al netto di ricorsi (già preannunciato quello di Senso Civico) e di sostituzioni per le nomine assessorili che Emiliano si appresta a varare (peraltro alcune già annunciate come il ruolo di Pierluigi Lopalco come assessore alla Sanità). Il Pd è primo partito in Puglia con il 17,25. Fratelli d’Italia comanda il centrodestra con il 12,63%, seguito dalla Lega al 9,57%, Forza Italia all’8,91% e La Puglia Domani all’8,42%. Questi tutti i nomi: Francesco Paolicelli, Anita Maurodinoia, Lucia ParchitelliDomenico De Santis, Filippo CaraccioloDebora Ciliento, Fabiano Amati, Maurizio Bruno, Raffaele PiemonteseFrancesco Paolo CampoTeresa Cicolella, Donato MetalloLoredana CaponeSergio Blasi, Donato Pentassuglia, Enzo Di Gregorio, Pierluigi Lopalco, Giuseppe Tupputi, Alessandro Antonio Leoci, Antonio Tutolo, Alessandro Delli Noci, Gianfranco Lopane, Gianni Stea, Mauro Vizzino, Sergio Clemente, Sebastiano Leo, Stellato Massimiliano, Ignazio Zullo, Francesco Ventola, Luigi Caroli, Giannicola De Leonardis, Antonio Gabellone, Renato Perrini, Davide Bellomo, Joseph Splendido, Gianni De Blasi, Giacomo Conserva, Stefano Lacatena, Giandiego Gatta, Paride Mazzotta, Vito De Palma, Saverio Tammacco, Dell’Erba Paolo Soccorso, Paolo PagliaroAntonella Laricchia, Grazia Di Bari, Rosa Barone, Cristian Casili, Marco Galante.

di Graziano Sciannandrone

Redazione R.
Articolo presente in:
News · Politica

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO