Martedì 3 Agosto 2021

La Re Manfredi verso la transizione digitale: al via la sanificazione degli scuolabus 4.0

1 2

La scommessa sul futuro concepita a Manfredonia partirà da Giulianova, ma sarà proposta anche su treni, navi ed alberghi in tutta Italia.

***

La Re Manfredi dà il via in Italia alla sanificazione 4.0 sugli scuolabus, implementando nel proprio processo produttivo la transizione digitale evocata dall’attuale Governo. Dopo essere stati i primi in Italia a sviluppare un’applicazione, la ‘Scuola Bus Tracker’, che permette di seguire i propri figli a distanza sugli scuolabus e di monitorarne il percorso, l’azienda sipontina scommette ancora sulla tecnologia.

In cosa consiste questa rivoluzione digitale? “Nel cercare di coniugare la sicurezza dei ragazzi a bordo, grazie all’ozonizzazione dei mezzi, con la sicurezza emotiva dei genitori che ricevono un report in tempo reale sui propri smartphone dell’avvenuta sanificazione”, spiega Antonio Pio Gramazio, direttore tecnico. “Grazie ad un accordo con l’azienda italiana che progetta e produce per noi i macchinari per l’ozonizzazione, a breve sarà possibile comandare la sanificazione da remoto, in modo che con un semplice click, si possa farla partire in qualsiasi momento si renda necessaria, oltre a quelle già programmate, ovviamente sempre quando i mezzi sono vuoti. Al termine di ogni sanificazione arriverà un messaggio ai Comuni interessati e ai genitori degli utenti”.

Proprio in questi giorni si parla nuovamente del ritorno a scuola di tutti gli studenti e delle titubanze dei genitori, specialmente per quanto riguarda i trasporti. “Le titubanze sono comprensibili, ma grazie alla tecnologia possiamo ora superarle”.

“Il risanamento dei mezzi richiede particolare attenzione e va fatto continuamente”, spiega Gramazio. “Attualmente in Italia  ci sono addetti che salgono e scendono dai mezzi di trasporto per compiere questa operazione portando con sé i macchinari, con un’organizzazione non semplice e un gran dispendio di tempo e denaro. Nei nostri scuolabus se ne occupa l’autista o l’assistente, che al termine di ogni giornata applica manualmente la sanificazione accendendo e spegnendo la macchinetta. L’idea che abbiamo avuto è quella d’installare un apparecchio su ogni mezzo e gestire in remoto il processo di sanificazione in totale sicurezza, rendendo l’igienizzazione degli scuolabus completamente automatizzata h24”.

Come avviene la sanificazione? “Con l’impiego di ozono, dal grande potere ossidante e disinfettante”, risponde. L’ozono è il più potente disinfettante naturale attualmente conosciuto, raggiunge facilmente i punti più nascosti eliminando fino al 99,98% di impurità. Inoltre, riesce a inattivare in brevissimo tempo qualsiasi agente patogeno, virus, muffa, fungo e allergeni, oltre ad abbattere gli odori. Una volta svolta la sua funzione, lascia gli ambienti sanificati e ricchi di ossigeno”.

La scommessa sul futuro partirà da Giulianova, in provincia di Teramo, per poi passare, entro l’avvio del prossimo anno scolastico, a tutti gli scuolabus che l’azienda gestisce nei vari Comuni dal nord al sud della penisola.

 “Questa pandemia ci ha insegnato che non bisogna mai abbassare la guardia ed è per questo che oltre a mascherine, gel disinfettante e distanziamento, siamo convinti che la necessaria tranquillità possa darcela solo l’ozonizzazione”, conclude Gramazio, preannunciando con orgoglio che questa transizione digitale concepita a Manfredonia per gli scuolabus, sarà proposta anche su treni, navi, alberghi e ovunque potrà essere necessario sanificare con frequenza.

 

Ufficio Stampa Consorzio Re Manfredi

Fb: Consorzio Re Manfredi

Articolo presente in:
Comunicati · News

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO