Sabato 19 Giugno 2021

All’Istituto Alberghiero arrivano i kit scolastici per gli studenti: un utile supporto per la didattica

1 0

Attraverso l’acquisizione di fondi europei, a cui l’Istituzione Scolastica dell’I.P.E.O.A.  “Michele Lecce “, Istituto Alberghiero con sede a Manfredonia e San Giovanni Rotondo, ha avuto accesso, previa presentazione di  una proposta progettuale all’inizio dell’anno scolastico, sarà finalmente possibile dotare  i ragazzi dei cosiddetti “ kit scolastici”. Ovvero, sussidi che fungono da supporto alla didattica e sono finalizzati a favorire l’effettività dell’inclusione: in maniera preminente, terranno conto degli alunni BES, acronimo per Bisogni Educativi Speciali. “ Noi, seppur tra mille difficoltà in questo periodo, “ ha dichiarato il Professor Luigi Talienti, Dirigente Scolastico della predetta comunità educante, “caratterizzato da una distanza che, purtroppo, non rappresenta un supporto efficientissimo per la formazione dei discenti, ci siamo attivati con tutti i mezzi a disposizione, nutrendo profondamente la speranza di poter tornare presto ad una più adeguata normalità. Ovviamente, i ragazzi devono identificarsi con la scuola e devono acquisire, tra gli altri valori, quello indiscusso, rappresentato dall’importanza della lettura e studio di libri. Un libro non si sfoglia semplicemente. Ma, si legge e si studia, perché veicolo di cultura. Attraverso i libri, attraverso la costruzione del sapere e della conoscenza, si costruiscono il loro avvenire. La nostra utenza, certamente, non vive di un particolare agio economico. Quindi, ricevere questi sussidi didattici, rappresenta e costituisce motivo d’onore per la nostra comunità scolastica. Perché, in questo modo, i ragazzi, oltre all’attività laboratoriale ed al valido e costante supporto dei docenti, avranno con loro i dizionari, che sono strumenti fondamentali per tutto l’arco della vita. Avranno il codice civile, perché la regola si apprende nei banchi di scuola. Quindi, avranno degli strumenti che, non solo potranno essere loro utili durante il percorso scolastico, ma per tutto il corso della loro vita e, mi auguro vivamente, delle loro floride carriere. Quindi, la scuola pone al centro, come dovrebbe essere, il sapere. Il quale, necessariamente, deve essere supportato dal libro. Per il sottoscritto, il libro ha un valore inestimabile e vedere, oggi, il mio ufficio pieno di libri, mi ha profondamente inorgoglito. Adesso, procederemo alla di loro catalogazione, per poterli consegnare ai ragazzi. Io sono innamorato dei libri e li ho sempre utilizzati nel corso di tutta la mia vita: dalla preparazione ai concorsi a qualsivoglia approfondimento utile, a fini lavorativi e non. Però, il piacere, questa volta, sarà raddoppiato. Dal momento che, tutti questi libri, saranno consegnati a dei ragazzi che, comunque, ne hanno veramente bisogno. Spero vivamente che, tutti i ragazzi seguano i loro insegnanti e ne facciano buon uso di quanto fornitogli, perché la cultura rende liberi. Attraverso il connubio perfetto e vincente di “ SAPERE, FARE E SAPER FARE. Non posso, d’altro canto, esimermi dal rivolgere sentiti ringraziamenti agli assistenti amministrativi e al DSGA che, in maniera impeccabile, hanno sovrinteso a tutte le procedure utili all’acquisizione dei libri, essendosi trattato di un progetto molto complesso. Per sognare, aggiungo, non bisogna chiudere gli occhi. Bisogna leggere.”

 

Giulia Rita D’Onofrio

Articolo presente in:
Comunicati · News

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO