Mercoledì 16 Giugno 2021

Vaccino: la mancanza di dosi crea il caos, ma gli ospedali riprendono le attività ordinarie

0 0

Nella campagna vaccinale avviata da qualche mese per la lotta al Covid 19 siamo giunti ai nati nel 1981, ovvero i quarantenni. Il centro vaccinale della ASL di Manfredonia lavora a ritmo pieno, coordinato dalla Protezione Civile e dalla Croce Rossa Italiana, ma la mancanza di dosi rende difficile il loro lavoro. Infatti, molte prenotazioni sono slittate di qualche giorno vista questa carenza, arrivando anche a chiudere il centro; purtroppo non tutti i cittadini prenotati sono stati avvisati, creando così confusione e disagio. Il centro vaccinale, posizionato presso la Parrocchia Sacra Famiglia, d’altra parte, è organizzatissimo e permette di accogliere molte persone tenendo le dovute distanze, quindi potrebbe somministrare molti più vaccini di quelli che invece riesce a fare. Intanto a Manfredonia, secondo l’ultimo bollettino della Protezione Civile, siamo arrivati alla soglia di 55 positivi. La Regione Puglia nei giorni scorsi ha deliberato la ripresa delle attività ordinarie degli ospedali, stabilendo la totale riconversione all’attività NO – COVID di alcune strutture di ricovero pubbliche e private. “Cominciamo a far respirare il sistema sanitario, messo sotto stress dalla pandemia. – Spiega l’assessore alla Sanità, Pier Luigi Lopalco – Questa emergenza resterà nei libri di storia, ma dobbiamo sempre ricordare che pur nei momenti più duri, è stata sempre data assistenza senza lasciare nessuno fuori dagli ospedali. Ora cominciamo un percorso che porterà alla normalità, consapevoli che l’emergenza potrebbe tornare in maniera inaspettata. Per questo le strutture realizzate resteranno pronte ad essere utilizzate, sapendo anche che c’è ancora una quota rilevante di casi positivi e di ammalati che vanno curati nel modo migliore. Alle donne e agli uomini del sistema sanitario e della protezione civile che hanno resistito e che continuano a resistere negli ospedali e sul territorio dobbiamo dire grazie per il grande lavoro che stanno portando avanti”. “Il sistema sanitario pugliese ha mostrato di rispondere prontamente all’emergenza. – Ha aggiunto il direttore del Dipartimento Politiche della Salute, Vito Montanaro – E così prontamente dobbiamo tornare a rispondere al bisogno di salute generale quando l’emergenza sembra terminare, cominciando a dedicare grandi ospedali al no-covid anche per recuperare le liste di attesa”.

Mariantonietta Di Sabato

 

 

 

Articolo presente in:
News

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO