Giovedì 28 Ottobre 2021

Vaccini anticovid: superate 4 milioni di somministrazioni in Puglia

0 0

Sono 4.025.367  le dosi di vaccino anticovid somministrate sino ad oggi in Puglia (dato aggiornato alle ore 17.00 dal Report del Governo nazionale. Le dosi sono il 93.8 % di quelle consegnate dal Commissario nazionale per l’emergenza, 4.290.197).

 

“Il vaccino è l’unica arma a nostra disposizione per sconfiggere il virus.

L’arrivo di varianti più diffusive attacca soprattutto la parte di popolazione non vaccinata, mentre ha un impatto molto inferiore su quella parte già completamente vaccinata, per la quale i casi gravi che necessitano cure intensive sono in drastico calo.

Superare 4 milioni di somministrazioni in pochi mesi, con un alto rapporto tra dosi consegnate dal Commissario e dosi somministrate in Puglia è sicuramente un ottimo risultato, ma occorre vaccinare presto e bene, recuperando soprattutto le classi di età più a rischio.

In caso contrario, l’impatto sui sistemi sanitari che sono già stati messi a dura prova in inverno-primavera, potrebbe indurre le autorità all’introduzione di nuove restrizioni sociali”. Lo dichiara l’assessore alla Sanità, Pier Luigi Lopalco.

 

ASL BARI

 

Oltre 2mila vaccinazioni in un giorno e 100mila dalla sua attivazione fino ad oggi: doppio record per l’hub Fiera del Levante a Bari, il più grande centro vaccinale di Puglia. In una sola giornata, lo scorso 12 luglio, sono state eseguite 2196 somministrazioni. Non era mai accaduto prima e dal 22 marzo – data in cui è stato aperto l’hub di punta della ASL di Bari – ad oggi sono in totale 100.286 dosi di vaccino iniettate. “La capacità di erogare vaccini nell’hub Fiera così come in tutti gli hub della provincia di Bari non subisce battute di arresto, anzi è in costante aumento, nonostante fattori potenzialmente condizionanti come il caldo di questo periodo, le ferie estive insieme alla massiccia affluenza delle seconde dosi– spiega il dg Antonio Sanguedolce – i numeri sono il risultato di un lavoro di squadra degli operatori di tutta la ASL che con dedizione e abnegazione continuano ad assicurare un servizio efficiente e puntuale ai cittadini che stanno aderendo alla campagna vaccinale. A tutti gli operatori dei centri aziendali della provincia va il mio grazie – prosegue il direttore – con questo ritmo di attività vaccinale ci stiamo avvicinando all’obiettivo”.

Di pari passo all’aumento della attività in Fiera, cresce anche la capacità vaccinale degli altri hub della ASL. E’ il caso di Valenzano che nella stessa giornata ha chiuso con 1070 vaccini, e del centro di Mola con 1301 somministrazioni, su un di 12.918 dosi somministrate nelle ultime 24 ore nei punti vaccino della ASL.

Ad oggi ha ricevuto la prima dose di vaccino il 72 per cento della popolazione residente in provincia di Bari e il 44 per cento la seconda. Aumenta ancora la copertura per fasce di età: il 90 per cento della decade 60 – 69 anni è coperta con almeno una somministrazione, così come l’84 per cento dei 50 – 59 anni e nelle fasce più giovani è stato raggiunto il 75 per cento dei 40 – 49 e il 61 per cento dei 30 – 39 anni.

 

ASL BRINDISI

 

Nella Asl di Brindisi le vaccinazioni proseguono con una media di oltre 3.400 dosi al giorno. Gli estremamente fragili vaccinati con la prima dose sono 21.283 e 19.770 con il ciclo completo.

Per i soggetti con comorbilità di età inferiore a 60 anni sono 26.662 le somministrazioni con la prima dose e 17.335 con la seconda. La copertura vaccinale con la prima dose è del 76,2% per la fascia 50-59 anni, 86,5% per quella 60-69, 89.9% per i soggetti tra 70 e 79 anni e 91,4% per gli over 80.

 

ASL BT

 

 

Sono 347.487 i cittadini della provincia Bat che hanno ricevuto almeno una dose di vaccino: coloro ai quali è stata somministrata la prima dose sono 213.264, pari al 62 per cento della popolazione, mentre ad aver completato il ciclo vaccinale sono in 134.223, il 39 per cento della popolazione. Dalla analisi dei dati emerge che ad Andria ha ricevuto almeno la prima dose il 59 per cento della popolazione, a Barletta il 61 per cento, a Bisceglie il 66 per cento, a Canosa il 62 per cento, a Margherita di Savoia il 66 per cento, a Minervino il 67 per cento, a San Ferdinando il 56 per cento, a Spinazzola il 71 per cento, a Trani il 63 per cento, a Trinitapoli il 58 per cento.

 

ASL FOGGIA

 

Sono 602.433 le somministrazioni effettuate in provincia di Foggia dall’avvio della campagna vaccinale.

Ad oggi ha ricevuto almeno una dose di vaccino il 61,5% della popolazione con 370.267 prime dosi somministrate; ha invece concluso il ciclo vaccinale il 38,6% della popolazione, con 232.166 seconde dosi.

Ad oggi, il 90,1% della popolazione di età superiore a 60 anni ha già ricevuto una dose di vaccino.

Nel dettaglio, a questa mattina, in provincia di Foggia, hanno già ricevuto la seconda dose: 47.652 persone estremamente vulnerabili su 51.955 che hanno ricevuto la prima dose; 12.539 caregivers su 16.590 che hanno ricevuto la prima dose; 35.719 ultraottantenni (pari all’87%) su 38.537 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 93,8%); 40.686 persone di età compresa tra 79 e 70 anni (pari al 71,3%) su 52.514 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 92%); 44.811 persone di età compresa tra 69 e 60 anni (pari al 61,5%) su 64.157 che hanno ricevuto la prima dose (pari all’88,1%); 51.644 persone di età compresa tra 59 e 50 anni (pari al 56,6%) su 70.783 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 77,6%); 27.315 persone di età compresa tra 49 e 40 anni (pari al 31,7%) su 55.730 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 64,6%); 16.566 persone di età compresa tra 39 e 30 anni (pari al 23,3%) su 39.046 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 54,9%).

I medici di medicina generale hanno somministrato in tutto 146.931 dosi di vaccino di cui 18.133 a domicilio.

 

 

ASL LECCE

 

Il 56.06 % della popolazione residente in provincia di Lecce ha ricevuto la prima dose di vaccino, il 35.75% ha ricevuto la seconda dose, completando così la vaccinazione, e il 2.66% ha ricevuto il vaccino monodose. 7500 le vaccinazioni effettuate nella giornata di ieri nei 12 Punti vaccinali di popolazione, nei centri sanitari e a cura dei Medici di medicina generale, negli ambulatori e a domicilio.

424 nella Struttura Operativa Territoriale della Protezione Civile di Campi Salentina, 726 nel Complesso Euroitalia di Casarano, 503 nel PTA di Gagliano del Capo, 646 nel Centro Polivalente Comunale di Galatina, 586 nella Palestra del Liceo Scienze Umane “Q. Ennio” di Gallipoli, 656 nel Palazzetto dello Sport di Lecce, 509 nel Museo Sigismondo Castromediano di Lecce, 585 nella Caserma Zappalà di Lecce, 410 nell’edificio Comunale “Mercato delle Idee” di Muro Leccese, 692 nella RSSA comunale di Martano, 468 nello Stabile Zona Industriale di Nardò, 492 nel Centro Aggregazione giovanile di Spongano, 52 nell’Ospedale di Casarano, 66 nell’Ospedale di Gallipoli, 138 nell’Ospedale di Scorrano, 86 nel Dea Vito Fazzi, 284 dai Medici di medicina generale.

 

 

ASL TARANTO

 

Prosegue a pieno regime la campagna vaccinale in Asl Taranto.

Nel pomeriggio di ieri, sono state somministrate oltre duemila dosi di vaccino negli hub, così distribuite: a Taranto 273 presso la SVAM, 352 presso l’Arsenale della Marina Militare; 265 dosi a Martina Franca, 328 a Grottaglie, 315 a Manduria, 262 a Massafra, 220 presso l’hub di Ginosa.

Stamattina sono state somministrate più di cinquemila dosi di vaccino, così distribuite: a Taranto 896 presso la SVAM e 853 presso l’Arsenale; 671 dosi a Martina Franca, 734 a Grottaglie, 584 a Manduria, 655 a Massafra, 656 presso l’hub di Ginosa.

Articolo presente in:
Comunicati · News

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO