Giovedì 28 Ottobre 2021

Il programma della prima giornata di FestambienteSud 2021

0 0

Ad aprire la XVII edizione del festival saranno gli EcoForum sull’economia circolare e il concerto del Daniele Sepe Trio. 

Prende il via venerdì 23 luglio a Monte Sant’Angelo la XVII edizione di FestambienteSud, il festival nazionale di Legambiente per il Sud Italia. Ad aprire la manifestazione, che ruota sul tema Next Green Generation, saranno gli EcoForum su alcuni temi chiave della transizione ecologica e il concerto del Daniele Sepe Trio.

“Abbiamo voluto dedicare la prima giornata di FestambienteSud alla riflessione e al confronto su temi di grande attualità, coinvolgendo imprese, organizzazioni sociali e pubbliche amministrazioni che hanno già intrapreso una strada coerente con le linee tracciate dal Green News Deal”, spiega Franco Salcuni, direttore culturale del Festival, che aggiunge: “Non mancherà la musica che avrà un’impronta più ‘meridionalista’ nella tre giorni di Monte Sant’Angelo e più ‘internazionale’ nella tappa di Vieste grazie alla direzione artistica di Chiara Civello”.

Protagonista della prima serata sarà Daniele Sepe, che dopo la tappa di Vieste del 2019 torna a FestambienteSud, questa volta in trio con Piero de Asmundis ed Emilia Zamuner.

Stili, dialetti, immagini di posti e popoli lontani si avvicenderanno sulla scalinata di via Maraldo, nel Rione Junno della Città dei due Siti Unesco, dove Daniele Sepe condurrà i presenti in un viaggio tra jazz, funk, folk balcanico e rock, in una contaminazione unica che si fonderà con il piano di Piero de Asmundis (già produttore e pianista di Ensemble Dissonanzen, Claude Challe, DJ Da Silva, Nino D’​Angelo), il tutto accompagnato dalla voce di Emilia Zamuner, tra le più talentuose cantanti della scena jazz italiana e internazionale (seconda al prestigioso premio Ella Fitzgerald di Washington D.C.).

Al centro della giornata d’apertura del Festival ci saranno gli EcoForum sull’economia circolare.

Dopo i saluti istituzionali – durante i quali interverranno il Sindaco di Monte Sant’Angelo Pierpaolo d’Arienzo, il presidente della Provincia di Foggia Nicola Gatta, il direttore di FestambienteSud Franco Salcuni e la vicepresidente nazionale di Legambiente Vanessa Pallucchi – ci sarà la sessione dedicata a “Economia Circolare ed impianti industriali: un binomio inscindibile”. Daranno il loro contributo Lella Miccolis, Amministratore Unico Progeva Srl; Annalisa Lazzari, AD Eurosintex Srl; Fabio Costarella, Responsabile progetti speciali CONAI; Ruggero Ronzulli, Presidente Legambiente Puglia; Anna Grazia Maraschio, assessora ad Ambiente e Territorio della Regione Puglia. Modererà il dibattito Laura Brambilla di Fondazione Legambiente Innovazione. A seguire la testimonianza di Stefania Menduno, presidente dell’OdV Banco Alimentare della Daunia “F. Vassalli”.

La seconda sessione prevede la Premiazione dei Comuni Ricicloni e un focus sulle buone pratiche pugliesi. A presentare e coordinare i lavori saranno Daniela Salzedo, Direttrice Legambiente Puglia ed Emilio Bianco, Comuni Ricicloni Legambiente.

Nel pomeriggio alle 15.30 è in programma il Focus sulla Capitanata: una tavola rotonda-laboratorio dedicata alla ricognizione dello stato dell’arte dell’Economia Circolare nella Provincia di Foggia, con soggetti pubblici e privati. Ad introdurre e coordinare i lavori saranno Gianfranco Pazienza e Gennaro Tedesco, del gruppo di lavoro del progetto Generazione Circolare, che mira a mettere in relazione i giovani della provincia di Foggia con il mondo delle imprese, i soggetti istituzionali e culturali, sulle tematiche dell’economia circolare e a sviluppare idee innovative che possano diventare impresa e produrre ricchezza, lavoro e qualità ambientale.

Infine, alle 19.00 nella Green Cave, l’EcoForum Agroecologiagenerazione circolare – stili di vita – lavoro ed etica – dalla terra alla tavola – agricoltura e società. A raccontare esperienze concrete di sostenibilità e innovazione verde nel settore dell’agroecologia saranno Massimo Monteleone, docente di AgroEcologia Università di Foggia; Gianluca Russo, OdV Banco Alimentare della Daunia “F. Vassalli” – Foggia; Pietro Fragasso, Pietra di Scarto – Cerignola; Roberto Covolo, XFarm Agricoltura prossima – San Vito dei Normanni; Pio Di Giorgio, SlowFood Gargano; Michele Solimando, Birrificio Rebeers – Foggia; Pascal Barbato, mastro fornaio – San Marco in Lamis.

La XVII edizione di FestambienteSud si svolgerà in due tappe e toccherà tre luoghi simbolo del Parco Nazionale del Garganodal 23 al 25 luglio sarà a Monte Sant’Angelo e dal 31 luglio al 2 agosto a Vieste e in Foresta Umbra.

Ad unire in un unico percorso i tre luoghi del festival – Monte Sant’Angelo, Foresta Umbra e Vieste – sarà la mostra fotografica itinerante en plein air “il Respiro del Gargano” della fotografa Nicla Cannito. Un percorso tra Montagna, Mare e Foresta, visto con gli occhi di una donna.

Il programma completo e tutte le informazioni sono disponibili sul sito del festival www.festambientesud.it,

A tutti gli eventi si accede con prenotazione da effettuare sul sito FestambienteSud, per fronteggiare meglio le restrizioni Covid-19.

Sono disponibili accrediti stampa, per informazioni contattare l’ufficio stampa.

La XVII edizione di FestambienteSud gode del sostegno della Regione Puglia nell’ambito dell’Avviso Pubblico CUSTODIAMO LA CULTURA IN PUGLIA 2021 – Misure di – D.G.R. n. 1570/2020 – A.D. 499/2020 ed è promossa e sostenuta da Legambiente onlus – Comune di Vieste – Comune di Monte Sant’Angelo, in sinergia con il progetto Generazione Circolare sostenuto da UPI – Unione Province d’Italia e con il partenariato di Eurosintex e Montello.

#FestambienteSud #NextGreenGeneration #EcoForum

Articolo presente in:
Capitanata · Comunicati · News

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO