Domenica 19 Settembre 2021

Francesca Rinaldi in concerto al Castello di Manfredonia

5 2

QUELLA di giovedì 19 agosto 2021 sarà una delle Mille notti che la Bottega degli Apocrifi ha programmato per dare spessore alla resilienza al perfido coronavirus, con spettacoli di grande attrazione che spaziano fra teatro, musica e incontri sotto le stelle. Una poderosa insufflata di incoraggiamento con spettacoli dal vivo iniziati il primo luglio e si concluderanno il 21 agosto prossimo. Una carrellata di show di vario gusto e tendenza che hanno dipinto d’azzurro stellato il cielo di Manfredonia che ha fin qui soddisfatto il pubblico accorso numeroso ed entusiasta ad ogni appuntamento.

RIPRENDERA’ nella notte di giovedì prossimo il discorso di musica classica aperto con il fastoso e straordinario concerto svoltosi nel fiabesco scenario del Parco archeologico di Siponto, protagonista la “Roma Tre Orchestra”: un saggio di come anche l’archeologia può esaltarsi con spettacoli di alta qualità. E una location storica-archeologica quale la Piazza d’armi del Castello svevo-angioino, sede del Museo nazionale archeologico, farà da suggestivo palcoscenico all’atteso concerto del soprano manfredoniano Francesca Rinaldi, tra le interpreti più acclamate nei maggiori teatri lirici. L’ingresso è dalla porta che si affaccia sul parco, con inizio alle 20,30 per consentire di espletare le note formalità anti Covid.

UN GRADITO ritorno alla musica lirica solo sporadicamente presente a Manfredonia che pure conta numerosi melomani, ma che non ha un teatro che in qualche modo consenta la rappresentazione delle opere liriche che affascinano il mondo. Il Castello ha ospitato in passato concerti di Francesca Rinaldi sempre pronta ad offrire un saggio del suo bel canto. «Una voce che può cantare senza scena né costumi: nella voce c’è tutto» affermava Lamberto Pignatelli, regista del “Ballo in Maschera” di Verdi, allestito al Teatro di Parma, dove Francesca Rinaldi cantava Amelia. E Piera degli Esposti, da poco venuta a mancare, la definiva «Sensibile e fiera» e la volle al Teatro lirico sperimentale di Spoleto nell’allestimento diretto dalla eclettica regista-attrice, di “Suor Angelica” di Puccini. Ma non sono che alcuni giudizi che Francesca ha collezionato nella sua brillante carriera.

NEL CONCERTO del Castello, Francesca Rinaldi canterà “Tutte le donne dell’Opera”, un omaggio alle eroine dell’opera lirica attraverso le loro passioni, le loro battaglie, il loro essere donne. Ad accompagnarla al pianoforte, il maestro Donato Della Vista, vice direttore del Conservatorio musicale “Umberto Giordano” di Foggia.

LA CONCLUSIONE delle Mille notti dove e quando tutto principia: in riva al mare del golfo garganico, all’alba, quando il sole sale dall’oriente e tutto illumina d’immenso. Sabato 21, puntuali alle 6,10, il violoncello di Michele Celozzi, le percussioni di Andrea Stuppiello, il violino di Fabio Trimigno inizieranno a vibrare per il “concerto all’alba” dedicato al futuro.

 Michele Apollonio

 

Articolo presente in:
News

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO