Lunedì 20 Settembre 2021

Due mesi alle amministrative: imperativo categorico cambiare rotta

0 0

LA NOTIFICA della data in cui si celebreranno le elezioni amministrative a Manfredonia, è valsa a cominciare a diradare le nebbie che fin qui si sono addensate cariche di misteri ed enigmi, nel cielo della città e forse non solo. Ora si aspetta che cadano i veli fin qui distesi dai vari potenziali protagonisti in questa convulsa lunga vigilia elettorale; che si ritirino gli artifizi tesi a disorientare il concorrente avversario; che dunque si parli chiaro e tondo ai cittadini.

L’INCERTEZZA della data delle consultazioni elettorali a Manfredonia, ha tenuto la città in una sorta di bolla nella quale tutto è stato lecito dire e disdire. Sono così fioccati a ritmo incalzante proclami entusiasmanti, propositi innovativi, promesse lungimiranti. Un mondo illusorio fantasmagorico che tuttavia non ha infervorato più di tanto i cittadini che in questi due anni di commissariamento straordinario del comune hanno avuto modo di fare dei confronti e verificare il gran danno di immagine e di costrutti che la città ha subìto e che rischia di riverberarsi quanto meno sull’avvenire immediato.

LA BOLLA d’aria si è sgonfiata. Il popolo manfredoniano si aspetta che si vada al sodo; che siano bandite le strategie dilatorie, i messaggi ambigui se non devianti; che insomma si esca allo scoperto, si dichiari concretamente quel che si ritiene di fare. Non è più tempo di infingimenti e di rinvii. Il tempo delle streghe è finito, è scoccata l’ora della concretezza. E dunque dei nomi e relative facce dei candidati al massimo scranno amministrativo della città, ma anche a quelli non meno importanti del consiglio comunale.

LE PAROLE d’ordine che emergono dalla gente che col proprio voto si assumerà la responsabilità di eleggere il governo cittadino, sono chiarezza, lealtà, onestà, capacità. Il consesso amministrativo che uscirà dalle urne il 7 novembre prossimo (ma forse più verosimilmente il 21 successivo previsto per l’eventuale ballottaggio) non sarà soltanto una compagine amministrativa di routine, che andrà ad occupare le posizioni lasciate dai componenti la precedente amministrazione. La realtà in questo lungo intervallo di oltre due anni, è radicalmente cambiata. E non solo per la presenza di una Commissione straordinaria inviata dal Ministero dell’interno a seguito delle riscontrate infiltrazioni mafiose; non solo per la sconvolgete epidemia da coronavirus; anche per quelle emergenze. Ma soprattutto perché sono profondamente cambiati i parametri che regolano le amministrazioni pubbliche sempre più pervase e dominate dalle nuove tecnologie digitali. Fuori, in Italia e nel Mondo, si son imboccate strade che puntano ad un futuro del tutto innovativo. Manfredonia non può non adeguarsi.

LE ELEZIONI amministrative di novembre 2021 dovranno pertanto segnare un netto e profondo solco tra un passato amministrativo non più proponibile che peraltro per Manfredonia è stato disgraziatamente funesto, e una realtà avanzata ormai operante sotto tutti punti di vista. Manfredonia è purtroppo ben lontana da questa dimensione. I parametri distintivi della situazione economica, sociale, culturale della città sono molto vicino allo zero. In alcuni settori ancora al disotto dello zero, come ad esempio quello fondamentale dell’occupazione. Il tessuto economico, caposaldo di ogni contesto territoriale, è sempre più sfilacciato con l’aggravante di avere il territorio le potenzialità ottimali.

UNA SITUAZIONE limite le cui responsabilità ricadono sulla politica, su coloro che in questi lunghi anni hanno tenuto nelle proprie mani le leve del comando affidate loro da un popolo fiducioso ma rimasto deluso e sconvolto. Ecco perché i veri protagonisti delle prossime elezioni comunali saranno gli elettori che dovranno saper discernere al di là delle apparenze, delle manifestazioni di magnificenza, la via più consona alle esigenze della città.

Michele Apollonio  

Articolo presente in:
News

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO