Lunedì 29 Novembre 2021

Arcidiocesi: “Scoraggiante il 39% di astenuti. Si eviti il rischio di “vittorie stanche””

0 0

La competizione elettorale svoltasi ieri, qui a Manfredonia, è stata, a prescindere dall’esito delle elezioni, una bella testimonianza di responsabilità e di alto senso civico avendovi partecipato 29.753 elettori su 48.694 aventi diritto. Tuttavia, rimane scoraggiante il dato del 39% circa di astenuti, ben 18.941, un calo storico per Manfredonia, che stigmatizza chiaramente come in tanti, anche credenti, regni ancora un estremo scoraggiamento e una certa risentita freddezza circa la partecipazione al voto, forse non avendo ancora ben chiare le idee in merito, frutto a volte di difficoltosi esercizi mentali, e pur avvertendo in sé stessi il desiderio di vedere inaugurata una nuova fase per la città.

E per le comunali, generalmente più sentite dagli elettori per ovvi motivi, è un record estremamente negativo su cui tutti i partiti hanno il dovere di riflettere per capirne meglio le ragioni e per cercare strade che riportino gli elettori alle urne alle prossime, imminenti consultazioni del ballottaggio. La vita politica cittadina, è indiscutibile, deve essere rappresentata da donne e uomini di buona volontà, la cui profondità intellettuale e morale e la cui capacità di lettura dei processi socio-economici rappresentano il presupposto imprescindibile da cui prendere le mosse per costruire una società sana e socialmente evoluta, attestando così che la politica è innanzitutto buona amministrazione e ricerca del bene comune. E nondimeno gli slogan e i contrasti sui social hanno avvelenato durante la recente campagna elettorale questa convinzione importante. Ora è il momento, in vista del ballottaggio e a prescindere dall’esito delle elezioni di uno dei due candidati,
di prendere consapevolezza della urgenza per la città di avere una amministrazione che apra una grande stagione di rilancio per Manfredonia, ambiziosa e adeguata ai numerosi e grandi problemi che l’attanagliano e che necessitano di risoluzioni pronte ed efficaci.

Con l’augurio che i candidati al ballottaggio sappiano, con l’elezione alla carica di sindaco della città, svolgere il mandato popolare con responsabilità da condividere con tutti i cittadini, e che si risvegli il sogno di una un’ondata nuova di partecipazione attiva al voto, evitando così il rischio di “vittorie stanche”. A tutti i candidati delle sei liste sfidatesi ieri va comunque il ringraziamento per l’impegno svolto e per l’invito a votare uomini e donne che potessero fare il meglio per Manfredonia.

Articolo presente in:
Comunicati · News

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO