Lunedì 3 Ottobre 2022

L’artista manfredoniano Ottavio Troiano premiato per “l’arte e il linguaggio figurativo” all’XXIX edizione del Premio Re Manfredi

1 0

La XXIX edizione del Premio Re Manfredi ha visto, fra i tanti e meritevoli premiati, anche l’artista manfredoniano Ottavio Troiano che ha ricevuto il premio per “l’arte e il linguaggio figurativo”.

Il comitato tecnico della Fondazione Re Manfredi, composto da Andrea Prencipe, Giuseppe D’Urso e Rocky Malatesta ha così motivato la scelta: per aver esportato artisticamente nel Mondo il suo “magnifico Gargano” legandolo alla contemporaneità in modo multidisciplinare.

Nato a Manfredonia nel 1947, Ottavio Troiano, che vive e lavora tra Firenze e Berlino, è pittore, scenografo e costumista poliedrico. In occasione della cerimonia di premiazione, Troiano ha presentato una selezione di opere dipinte a mano su seta, ispirate a scene mitologiche raffigurate su alcuni vasi conservati nel Museo Nazionale Jatta di Ruvo di Puglia. Un omaggio alla sua amata
Puglia e un contributo alla conoscenza e promozione dei grandi tesori che essa racchiude.

Eppure, Ottavio Troiano ha fatto molto di più. Proprio in occasione del Premio Re Manfredi, l’artista ha decorato l’amata città di Manfredonia tramite una originale esposizione artistica dei suoi “Silk Works” dal nome “Arte in corso”. Tante vetrine delle attività commerciali del corso sono state adornate con i foulard dell’artista. In questo modo, Ottavio Troiano ha deciso di rendere unica la sua città con piccoli ma grandi esempi di pura arte.

Articolo presente in:
Comunicati · News

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

 

MANFREDONIA VIDEO