Lunedì 3 Ottobre 2022

Wound care (cura delle lesioni): a Palazzo Celestini gli esperti si riuniscono per parlare di strategie di prevenzione e di assistenza territoriale

0 0
Wound care, strategie preventive delle lesioni e assistenza sanitaria fondata sulla rete territoriale e sul concetto di multidisciplinarietà: gli esperti si riuniscono a Manfredonia. Tutto pronto per l’edizione sipontina di Lesioni Tour che si terrà venerdì 23 settembre alle ore 18 presso l’Auditorium di Palazzo Celestini.
“L’evento si propone di sensibilizzare gli addetti ai lavori, le istituzioni e i caregiver rispetto alla problematica delle lesioni da pressione, tanto scottante quanto spesso sottovalutata se non addirittura ignorata, sebbene possa colpire diverse fasce d’età tra cui anche quella pediatrica” informano gli organizzatori tra cui la ProLoco di Manfredonia.
Tanti sono i professionisti sanitari che hanno rilevato un pericoloso disorientamento di familiari/caregiver che sempre più spesso si trovano ad affrontare la situazione brancolando nel buio con il rischio di commettere errori talvolta fatali. Gli ultimi dati ISTAT, infatti, hanno evidenziato un quadro preoccupante: più di 75mila decessi a causa delle loro complicazioni.
L’idea di organizzare a Manfredonia un incontro tematico nasce dai microfoni dell’emittente radiofonica Rete Smash, durante un’intervista nella trasmissione “Pillole di Salute”, all’ideatore di Lesioni Tour e vincitore del Premio nazionale Eccellenze Italiane Assotutela e Senato della Repubblica 2020-2021, il dott. Ivan Santoro, originario di Manfredonia, che vive in Lombardia, dove esercita la professione di infermiere specialista in wound care e di web-writer.
“La mission del progetto è quella di creare una rete inter e multidisciplinare tra operatori sanitari e cittadini: Specialisti in Wound Care, Esperti in Wound Care, Specialisti, Operatori Sanitari che operano anche in settori socio-assistenziali” afferma il dott. Santoro. Durante il convegno prenderanno la parola oltre al dott. Santoro anche alcuni professionisti sanitari che prestano servizio nelle strutture sanitarie del territorio: dott.ssa Alessandra Vernacchia, anch’essa promotrice del progetto Wound Care, dott. Giovanni Grumo, dott.ssa Paola Iaccarino e Dott. Antonio Basta che insieme analizzeranno le varie sfaccettature della tematica con l’obiettivo principale di offrire supporto a chi si è trovato a convivere con una problematica così seria. A moderare l’incontro saranno Stefania Troiano Consiglia, collaboratrice di Rete Smash e dell’Edicola del Sud e Tina Zerulo, infermiera presso il comparto operatorio dell’ospedale Riuniti di Foggia e segretaria della Commissione d’albo dell’Ordine delle
Professioni Infermieristiche di Foggia.
L’iniziativa, per la sua particolare valenza sul piano socio-assistenziale, ha ricevuto il patrocinio del Comune di Manfredonia e dell’OPI di Foggia e vanterà la presenza del Sindaco Gianni Rotice, dell’assessore al welfare Grazia Pennella e del presidente dell’Opi di Foggia Michele Del Gaudio. “Perchè parlare del Wound Care, si può? No, si deve!” chiosa in chiusura il dott. Ivan Santoro.
Articolo presente in:
Comunicati · News

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

 

MANFREDONIA VIDEO