Martedì 5 Marzo 2024

Via Stella chiusa al traffico dal 27 gennaio all'8 aprile

0 0

Dal 27 gennaio non si potrà circolare, sostare e fermarsi nel tratto di Via Stella compreso tra Corso Roma e Corso Manfredi.
Già dall’aprile dello scorso anno, con apposite ordinanze, sono stati autorizzati i lavori di recupero ambientale e di restauro pavimentale lungo la via dello struscio per antonomasia a Manfredonia: Corso Manfredi. I lavori stanno proseguendo, ciò è sotto l’occhio di tutti, curiosi o semplici passanti, tanto da essere arrivati in prossimità della chiesa Stella.
Lunedì prossimo, 27 gennaio 2014, come da espressa richiesta del direttore dei lavori, si procederà con l’occupazione della sede stradale, da parte di mezzi meccanici e di cantiere, anche nel tratto di Via Stella compreso tra Corso Roma e Corso Manfredi. “Attesa la necessità di regolamentare la circolazione dei veicoli in quei tratti di strada – rileva la Polizia Locale – a tutela della pubblica incolumità e della sicurezza della circolazione di tutti i veicoli”, il Comandante Mariano Ciritella ha disposto con ordinanza dirigenziale che:
dal 27 gennaio e sino all’8 aprile 2014 è vietata la circolazione, la sosta e la fermata di tutte le categorie di veicoli nelle seguenti strade: Via Stella, tratto compreso tra Corso Roma e Corso Manfredi.
I veicoli che circolano su Via Stella in direzione nord-sud, all’intersezione di Corso Roma dovranno obbligatoriamente svoltare a destra; i veicoli che circolano su Via Tribuna, Via San Lorenzo e Corso Roma, all’intersezione di Via Stella dovranno obbligatoriamente proseguire diritto. Dal divieto, limitatamente alle operazioni di carico e scarico, sono esclusi soltanto i possessori di box ed i residenti.
L’impresa che si sta occupando dei lavori ha, da parte sua, sia l’obbligo di predisporre l’apposita segnaletica prevista dalla legge, indicando le deviazioni e gli itinerari alternativi, sia quello di “rendere visibile il cantiere sia di giorno che di notte e di delimitare e segnalare il cantiere sia di giorno che di notte in modo da garantire la sicurezza della circolazione”.

Articolo presente in:
News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *