Martedì 21 Maggio 2024

Associazioni no eolico: con il documento dei 17 Sindaci si allarga alle Istituzioni il fronte contro gli impianti

0 0

La posizione dei Sindaci dei Comuni costieri interessati dai programmi di insediamento di impianti eolici offshore nel mare del Golfo di Manfredonia e del Gargano, assunta con il documento del 27 gennaio inviato ai competenti Organi ministeriali e di Governo, rappresenta un evidente successo della azione efficacemente e seriamente svolta dall’insieme del Coordinamento delle Associazioni e dai cittadini che ne hanno condiviso e sostenuto le ragioni.
L’iniziativa costante e determinata delle Associazioni ha prodotto un effetto domino che ha coinvolto, nel suo moto crescente, un sempre maggiore numero di attori del territorio, alcuni dei quali, spinti, coinvolti e influenzati, loro malgrado, dal susseguirsi degli avvenimenti, hanno dovuto modificare ufficialmente le loro posizioni iniziali che vedevano il mare del Golfo di Manfredonia e del Gargano concesso alle mire speculative di gruppi industriali e multinazionali dell’eolico.
È ora necessario gestire con responsabilità ed in tempi stringenti questa importante unità, consapevoli che siamo appena all’inizio di un percorso collegiale delle Istituzioni locali e che il traguardo di scongiurare l’insediamento di pale eoliche nel nostro mare è ancora tutto da conquistare.
Dunque, affinché il fronte istituzionale e sociale sia incisivo e unito nell’azione è indispensabile far diventare ATTIVA la contrarietà all’eolico offshore dichiarata sulla carta.
Il Coordinamento delle Associazioni si attiverà, in tempi brevi, per consegnare le migliaia di firme della petizione popolare finora raccolte, ai decisori del Governo nazionale, accompagnate dalle motivazioni del dissenso all’insediamento degli impianti eolici nel nostro mare e ribadendo la richiesta fatta propria dai Sindaci di aprire prima del pronunciamento definitivo sulle predette istanze, un tavolo di confronto con i rappresentanti delle comunità interessate dagli impianti.
Per fare il punto della situazione e dare più risalto e sostegno alla iniziativa delle Associazioni ed al consenso ricevuto, il Coordinamento programmerà entro il corrente mese di febbraio una Conferenza Stampa, ricercando la possibilità di concordare la organizzazione dell’evento unitamente alle Istituzioni del territorio.

Articolo presente in:
News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
 
 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com