Domenica 16 Giugno 2024

Matera-Manfredonia 3-0 : i sipontini non rovinano la festa dei lucani, stagione in archivio

0 0

Il campionato biancoceleste termina con la festa dei materani, che brindano al ritorno della Città dei Sassi in Lega Pro dopo 23 anni e con la consapevolezza del Manfredonia, che dopo quattro risultati utili consecutivi (tre vittorie) soccombe al “F. Salerno” al cospetto della capolista, che scende in campo con delle motivazioni nettamente superiori ai sipontini, già matematicamente salvi e con la testa altrove dopo una stagione tribolata, piena di difficoltà e di sacrifici, meritatamente premiati domenica scorsa.

Mister Vadacca propone la migliore formazione possibile con Scarano dal 1′ per Coccia e Balestrieri “rispolverato” per l’assenza del nazionale Terminello.

I padroni di casa hanno nettamente una marcia in più rispetto ai sipontini e lo si capisce dopo un paio di grossi interventi di Maggi su Picci e Iannini, che la giornata sarebbe stata tutt’altro che semplice. Ed infatti sono proprio i biancoblu a sbloccare la partita dopo un quarto d’ora di gioco: cross dalla destra di Orlando smorzato da Balestieri, Picci di testa anticipa tutti e buca sul primo palo Maggi. 1-0.
Il vantaggio galvanizza il Matera, che dopo soli 2′ chiude praticamente il match: punizione dai venti metri, parabola liftata di Fernandez che supera la barriera e termina in rete. 2-0, inizia la festa.
Il Manfredonia, al contrario, è tutto in una conclusione di La Porta, che costruisce una gran giocata ma la sua conclusione termina di poco a lato.

La ripresa inizia come era terminato il primo tempo: Matera all’attacco alla ricerca del terzo gol, quello che può chiudere anticipatamente i giochi e riconsegnare la Serie C. Rete che, dopo un paio di tentativi di Varsi, arriva al 74′ con Letizia, abile ad infilarsi tra le linee difensive e beffare Maggi in uscita. 3-0, game over.
Il Manfredonia non c’è, Carminati prova a svegliarlo dal torpore con una conclusione velleitaria così come Stoppiello, che al minuto 84′ costringe Bifulco a superarsi con un colpo di reni a sventare una bella conclusione destinata all’incrocio dei pali. Chapeau.

Il gol della bandiera non arriva e, a match ormai archiviato, Vadacca regala l’esordio stagionale a Rinaldi e Lupoli, prodotti del vivaio biancoceleste; di contro, il Matera non fa altro che gestire col giro-palla fino al triplice fischio, che dà il via alla festa dei 10mila sugli spalti per il ritorno in Lega Pro. Ai nostri ragazzi, invece, un immenso grazie per la salvezza conquistata tra mille difficoltà e con tanti sacrifici che nessuno mai potrà comprendere.

Il tabellino: MATERA – MANFREDONIA 3-0

MATERA CALCIO (4-2-3-1): Bifulco; Pino, De Franco, Fernandez (76′ Calori), Bassini; Roselli, Iannini (80′ Marsili); Orlando, Letizia, Varsi; Picci (60′ Carretta). A disp. Aprea, Barretta, Titone, Sbardella, Colucci, Dos Santos. All. Vincenzo Cosco

MANFREDONIA CALCIO (3-5-2): Maggi; Corbo, Cuomo, Balestrieri; Romito, Portosi (77′ Stoppiello), D’Ambrosio (91′ Lupoli), Scarano, Esposito (86′ Rinaldi); La Porta, Carminati. A disp. De Gennaro, Coccia, Totaro, Casciani, Compierchio, De Rita. All. Massimiliano Vadacca

ARBITRO: Marco Minotti di Roma 2 (Di Giacinto-Piccirilli)

MARCATORI: 15′ Picci, 17′ Fernandez, 74′ Letizia

AMMONITI: Cuomo, Balestrieri (MF); Orlando (MT)

NOTE: Giornata fredda e piovosa, terreno in buone condizioni. Spettatori 10.000 (circa trenta tifosi ospiti). Angoli 9-1. Recupero: 1′pt, 2′st.

Ufficio Stampa

Articolo presente in:
Manfredonia calcio · News · Sport

Commenti

  • condivido le opinioni di mastro zen e discepolo zeniano voglio fare una domanda a tutti ..come mai lo scorso anno a festaggiare per la promozione del manfredonia c erano 2 politici con la maglia serie D..seguendo la squadra anche in sicilia ,e ora ..spariti?.. ora ci sono i problemi e indovinate a chi va la patata bollente.. al nostro sindaco agli altri invece le “feste” eh eh…

    muoio se non ci sei 07/05/2014 1:10 Rispondi
  • Vorrei condividere con il maestro Zen alcune considerazioni:
    1 ) Adesso che siamo salvi chi prenderà le redini della società ?
    2 ) Si vocifica che ci sono delle pendenze in atto…chi li liquiderà?
    3 ) Chi dopo l’attuale dirigenza( dicono dimissionaria ) e con tutti stì
    problemi ,avrà voglia di sedersi alla presidenza ?
    4 ) Non vorremmo ripartire nuovamente dalla promozione o dall’ eccellenza spero…per motivi economici e quant’altro !????
    5 ) Salviamo il settore giovanile che non c’entra nulla in tutto questo marasma di voci e di sussurri di corridoio …ha portato dell’utile alla società ed è stato guidato da un bravo dirigente come Nicola Mangano e Ionata e company !!!!!
    6 ) La speranza viva è che al più presto si diano delle risposte anche se non sarà facile ( lo comprendiamo tutti ),però,non sarebbe giusto e decoroso per una intera città di 60.000 anime,dovere soffrire per ancora tanto tempo nell’attesa di una nuova soluzione societaria !!!! Le persone capaci e volenterose ci sono in città e d’intorni,basta PARLARE CHIARO E INTORNO AD UN TAVOLO e cercare tutti assieme una strada che porti alla salvezza della nostra storica squadra di calcio e alla salvezza dell’immagine di Manfrfedonia Sportiva e in quest’ottica si spera che gente come il Sindaco Riccardi ,Lino Troiano e tanti altri imprenditori e commercianti locali,diano ancora una volta il loro ENORME E CORAGGIOSO CONTRIBUTO !!!!!!!
    N.B. – Non per rompere le scatole ma,occorre muoversi per tempo se si vuole mettere sù una squadra degna di Manfredonia e nella speranza di convincere i tifosi e simpatizzanti Manfredoniani e vicinori a fare il…. BENEDETTO ABBONAMENTO ALLA SQUADRA DIMOSTRANDO UN SOLIDALE SOSTEGNO E VICINANZA ALLA SOCIETA’ CHE DOVRA’ GIA’ DA DOMANI ,LAVORARE PER ALLESTIRE UNA SQUADRA COMPETITIVA PER RESTARE ALMENO IN SERIE D….E CHISSA’ CHE NON CI SCAPPI PURE LA SORPRESA !!!!!!!!!!!!!!! NON DISPERDIAMOCI IN CRITICHE STERILE E OFFENSIVE E SOSTENIAMO CHI PRESIEDERERA’ E CONDURRA’ IL NOSTRO MANFREDONIA CALCIO !!!!! AUGURI A TUTTI E COLLABORAIAMO ATTIVAMENTE E COSTRUTTIVAMENTE PER IL BENE DEL NOSTRO CALCIO….DELLA NOSTRA STORIA !!!!!!!!!

    Discepolo Zeniano 06/05/2014 9:34 Rispondi
  • Dice il saggio : ” Meno male che ci siamo salvati prima….. ” !!! Adesso è arrivato il tempo della meditazione alla ricerca della serenità spirituale e corporale! Magari nella certezza che ci siano persone di buona volontà come il nostro amato e super-tifoso ….PRIMO CITTADINO,che portino la loro esperienza e la loro creatività di uomini dediti allo sport,per creare una nuova società con sani obiettivi e con soci e investitori che abbiano nel cuore un sentimento d’amore per la nostra società di calcio…portandola alla sua naturale bellezza ,notorietà e serietà !!!! Zen

    Mastro Zen 05/05/2014 14:29 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
 
 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com