Sabato 2 Marzo 2024

Ivan Romito va al Brindisi. La lettera d'addio

0 0

La lettera di addio/arrivederci di Ivan Romito, nuovo calciatore del Brindisi Calcio


“Credevo non sarebbe mai arrivato questo momento, quello in cui bisogna prendere una penna e scrivere, di proprio pugno, tutte le emozioni vissute con questa maglia. Ed invece eccolo qui.

Un vortice di momenti forti, indelebili nella mia mente ed in quella di tutti gli appassionati sipontini che come me, hanno gioito e pianto per questa maglia, nati con la casacca biancoceleste cucita addosso.

Ebbene si, 15 anni di Manfredonia Calcio. Interrotti, si, da alcune parentesi sportive, ma sono sempre 15 anni. Sembrano un’eternità ma in realtà sono passati in fretta con questa maglia che, come dice la mia curva, non passa mai.
Adesso, però, è giunta l’ora di far si che la stessa casacca biancoceleste venga riposta nel cassetto dei miei ricordi, così come la fascia da capitano.

Sia chiaro a tutti: la mia unica volontà è sempre stata quella di continuare a giocare nel Manfredonia Calcio, la squadra per cui ho sempre tifato e che continuerò a seguire, come un tifoso “speciale”. Ma ci sono momenti nella vita in cui le cose vengono viste con un occhio diverso e, probabilmente, è giusto farsi da parte evitando polemiche inutili, che farebbero soltanto il male della mia squadra del cuore. Vado via in silenzio, senza proclami o fuochi d’artificio, com’è nel mio stile. A buon intenditor, poche parole.

Ringrazio tutti coloro i quali, a breve o lungo termine, hanno fatto parte di questa società: presidenti, dirigenti e compagni di squadra. La lista di nomi sarebbe lunga, perciò preferisco non citare nessuno in particolare e salutarli tutti, con tanto affetto. Ringrazio inoltre la mia famiglia, che mi ha incoraggiato e sostenuto anche nei momenti difficili, dandomi la forza di andare avanti e non mollare mai.

Infine, ma non perché meno importanti, ringrazio i tifosi del Donia: la Curva Sud “Pasquale Cotugno”, la Gradinata e la Tribuna. Tutti, senza alcuna distinzione. Perché è anche grazie a loro se quella maglia l’ho indossata con fierezza in giro per l’Italia consapevole, con quella fascia al braccio, di rappresentare loro e l’intera città di Manfredonia.
E credo, senza falsa modestia, di averlo fatto degnamente.

Ciao Manfredonia. Anzi, arrivederci!”

Ivan Romito

Articolo presente in:
Manfredonia calcio · News · Sport
  • Per chi lo conosce come chi lo ha visto dare i primi calci ad un pallone,non stupisce affatto il valore umano e calcistico dell’Uomo… Ivan Romito !!! Spero che possa continuare ancora a dare esempio di sportività e correttezza sui campi di calcio ove andrà a giocare per tanti anni ancora e che sia preso dai più giovani calciatori,come esempio da ammirare e sopratutto da imitare….ci mancherai e mancherai alla tua curva e ai tanti sportivi di Manfredonia !!! Grazie e in bocca al lupo !!!!

    Cappellaio Calvo 20/09/2014 15:40 Rispondi
  • Grazie Ivan x sei un grande giocatore e hai dimostrato di essere un grande uomo al contrario di altri

    Lino troiano 20/09/2014 14:55 Rispondi
  • Le dimostrazioni d’affetto verso Romito sono univoche e significative. Certamente meritate.
    E certamente la dirigenza starà molto riflettendo su questo passo azzardato compiuto.

    Il Brindisi gongola però, attenzione: non vi è stato ancora il Comunicato Ufficiale della società brindisina. Significa qualcosa?
    Oppure è un gesto di cortesia/tatto per evitare ulteriori “sofferenze” ai tifosi sipontini?

    cosimo de matteis 20/09/2014 12:02 Rispondi
  • Ti auguro come amico e come tifoso ogni bene.
    Sei e sarai per me l’unico capitano del Manfredonia calcio.
    Ti auguro per questa nuova avventura stimoli calcistici sempre importanti siti nella tua immutata professionalità in tutti questi anni da calciatore professionista con brevi parentesi nel calcio dilettante.
    Concludo con un forte abbraccio e con un sentito Ciao!!!

    Matteo Vairo 20/09/2014 9:55 Rispondi
  • Ivan è vero sei stato un grande per questa squadra e nessuno lo può negare, ma ricorda che anche per Del Piero è arrivata la parola di fine….la colpa è solo dell’inesorabile tempo che passa……..

    molodiponente 20/09/2014 8:31 Rispondi
  • Caro Ivan bandiera del Donia, se sei andato via è perché la dirigenza del Manfredonia non ti merita. Auguroni

    squib 19/09/2014 23:20 Rispondi
  • Ma che cavolo state facendo? dovevate confermare sia Romito che D’Ambrosio….il calcio è materia semplice…….non rendetela difficile………

    Lorenzo Troiano 19/09/2014 22:20 Rispondi
  • Questa lettera è frutto di signorilità e di vero attaccamento alla maglia, è il massimo: un calciatore sipontino dal cuore biancoblu!
    Traspare tutta l’amarezza per non aver potuto continuare con questa maglia, ma anche tutto il rispetto e l’affetto, naturalmente ricambiato, di chi ha dedicato 15 anni calcistici alla propria città: una carriera!
    Ivan Romito non passerà nel dimenticatoio, è stato e resterà indelebile nel firmamento calcistico manfredoniano, il Capitano!
    Sempre umile, mai arrogante, il cuore oltre l’ostacolo anche quando le condizioni fisiche non erano al top: questo è quello che si è percepito dagli spalti.
    Un grande in bocca al lupo al ns. Capitano, con l’augurio di tante soddisfazioni, sicuri che le ns. strade torneranno ad incrociarsi, inevitabilmente….
    Con il cuore, un tifoso sipontino come te!

    fante lesto 19/09/2014 22:06 Rispondi
  • PECCATO CAPITANO….CI MERITIAMO QUESTO….CHE IMMAGINE NEGATIVA PER QUESTA CITTÀ’…!!!!CREDETE FORSE DI RISOLVERE I VOSTRI PROBLEMI COL CALCIO….!!!!CHI FA’ UN LAVORO VA’ PAGATO….!!!!FORZA GRANDE CAPITANO IVAN…..SEMPRE CON NOI!!!

    ARRABBIATO 19/09/2014 21:36 Rispondi
  • bravo ivan , arrivederci … perché manca poco .. e andranno tutti via .
    in bocca al lupo capitano .

    Emiliano 19/09/2014 20:31 Rispondi
  • CHE VERGOGNA PERDERE LA VERA BANDIERA DEL MANFREDONIA…..GRAZIE Sign.SDANGA…!!!!!PASSA LA MANO PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI….!!!

    Dente avvelenato 19/09/2014 20:21 Rispondi
  • Ciao Ivan, SEI STATO E RIMANI UN GRANDE. È una vergogna per questa dirigenza fantoccio che ti ha costretto ad andare via. Spero che il tuo arrivederci si realizzi al più preto e che a lasciare il Donia sia il Sig Sdanga. GRAZIE ED IN BOCCA AL LUPO CAPITANO!

    Doniano 19/09/2014 19:41 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *