Martedì 16 Agosto 2022

La Webbin esce sconfitta dal derby con la Diamond Foggia

0 0

Per sgombrare il campo da qualsiasi polemica o strumentalizzazione, meglio sottolineare subito che per la Giuseppe Angel il risultato del campo è sovrano e, in nome del più alto spirito sportivo che da sempre contraddistingue l’associazione di Manfredonia, formula i complimenti alla Diamond Foggia per la vittoria conseguita.

È stato un match duro, senza esclusione di colpi. Una gara appassionante fin dalla sirena iniziale e nella quale le due squadre si sono affrontate a tutto campo senza lesinare nulla, in termini agonistici e di spettacolo sportivo.

Nel primo quarto Pedro Rubbera “apre le danze” firmando la prima tripla, alla quale hanno fatto seguito i punti dalla lunga distanza di Bohanon e Gramazio e i canestri di Alvisi e dello stesso Gramazio. Ma la Diamond è lì e rintuzza la squadra di casa principalmente con Vigilante e Taylor.

Nel secondo quarto la Webbin Manfredonia tenta il primo allungo con Bohanon, Rubbera e Alvisi che bucano la retina avversaria sia dalla lunga distanza che sotto canestro, nonostante i raddoppi di marcatura con cui i viaggianti cercano di fermare le loro azioni. Si va negli spogliatoi sul punteggio di 47-41 per i padroni di casa.

Al rientro dagli spogliatoi la partita cambia volto. La Webbin Manfredonia sicuramente ha un leggero calo di tensione agonistica, ma soprattutto nel terzo e nel quarto periodo di gioco, invece delle squadre, si erge a protagonista il secondo arbitro che prende delle decisioni che, anche a distanza di tempo dalla partita, appaiono ancora incomprensibili (un arbitro peraltro non nuovo a simili atteggiamenti verso la squadra di Manfredonia). Prima commina due falli tecnici all’Allenatore della Webbin, Gianpio Ciociola, poi carica di falli Rubbera, Gramazio e Bohanon. Ne consegue una pletora di tiri liberi che consentono alla Diamond Foggia di andare ripetutamente in lunetta e infilare indisturbata punti su punti, portandosi in vantaggio di 6 lunghezze.

Nell’ultimo quarto la Webbin Manfredonia riagguanta l’avversario e riprende la marcia verso la conquista del match. Ancora Soldano fischia contro Gramazio i falli decisivi che lo porteranno al riposo anticipato in panchina. Il tempo scorre e la partita prosegue punto a punto finché la Diamond agguanta la Webbin, impattando l’89 pari con cui si conclude il tempo regolamentare.

All’overtime escono anche Rubbera e Bohanon per somma di falli e il solito Soldano espelle Walter Alvisi (che protesta per un evidente fallo subìto). La Webbin Manfredonia resta in campo con i soli Ciccone (3 falli) e Aliberti (4 falli) del quintetto abituale, mentre la Diamond ha ancora tutti i giocatori a disposizione (il solo Nicola Padalino raggiunge i 5 falli proprio nel tempo supplementare) e riesce ad agguantare un successo forse inaspettato fino alla fatidica sirena finale.

La storia non si fa con i “se”, ma resta il dubbio che alcune decisioni arbitrali siano state dettate da eccessi di protagonismo da parte del secondo arbitro, più che da reali accadimenti di gioco.

La partita era importante, la posta in gioco alta e in una occasione del genere più che mai sarebbe servito un arbitraggio equo. Fermo, deciso, risoluto, forte qualora necessario, ma soprattutto equo. E questo da parte del secondo arbitro Michele Soldano non sembra essere avvenuto e, soprattutto, priva del giusto sapore la vittoria del team foggiano. Non toglie merito, ma forse opacizza la conquista di una partita importante.

Ora alla Webbin Manfredonia tocca ripartire, con il cuore, i muscoli e tanto cervello. Già domenica prossima occorrerà arrivare con la giusta concentrazione all’importante appuntamento con la Sunshine Vieste terza in classifica a pari punti.

STAY TUNED & ANGEL IS ALWAYS A GOOD IDEA!

TABELLINI

WEBBIN MANFREDONIA 99
DIAMOND FOGGIA 106

Parziali: 24-22; 23-19; 11-23; 31-25; 10-17 (ot)

Webbin Manfredonia: A. Carmone, D. Bohanon 26, R. Vaira 2, U. Gramazio 7, G. Aliberti 12, P. Rubbera 29, G. Castigliego, W. Alvisi 16, G. Prencipe, A. Ciccone 7.

Diamond Foggia: G. Chiappinelli 17, T. Taylor 22, L. Vigilante 28, E. Padalino, N. Padalino 14, F. Lobasso 5, V. Vernò, S. Delisi, A. Dell’Aquila, M. Dell’Aquila 20.

GLI ALTRI RISULTATI DEL TURNO

Angiulli Bari vs Tecnoswitch Ruvo di P. 64-78

Nuova Cest. Barletta vs Valentino Bk Castellaneta 60-75

Basket Fasano vs Libertas Altamura 82-67

New Basket Lecce vs Sunshine Vieste 52-75

Adria Bari vs Invicta Brindisi 81-72

MurgiaBasket Santeramo vs Olimpica Cerignola 67-98

 

CLASSIFICA SERIE C PUGLIA

Olimpica Cerignola 30

Diamond Foggia 28

Adria Bari 26

Webbin Angel Manfredonia 26

Sunshine Vieste 26

Valentino Bk Castellaneta 22

Tecnoswitch Ruvo di Puglia 22

Invicta Brindisi 20

Libertas Altamura 20

Basket Fasano 18

New Basket Lecce 18

MurgiaBasket Santeramo 4

Angiulli Bari 4

Nuova Cestistica Barletta 2

Area Comunicazione

Basket Giuseppe Angel Manfredonia

 

Articolo presente in:
Basket · News · Sport

    Commenta

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

     

    MANFREDONIA VIDEO