Venerdì 1 Marzo 2024

Pendenza D'Ambrosio, parla Sdanga: "Avremo punto di penalizzazione a fine stagione"

0 0

Prima domenica di riposo per il Manfredonia Calcio. Campionato concluso, salvezza in bella mostra, nessuno spareggio o scontro all’ultimo sangue. Niente di tutto questo, con tutta calma e serenità i sipontini sotto un sole ormai prossimo all’estate guarderanno lo svolgimento di play off e play out. Questo per quanto riguarda l’aspetto tecnico, ci sarà da lavorare invece sul fronte societario.

Oltre alla pendenza economica da risolvere nei confronti dell’ex Michele D’Amborsio, nei giorni scorsi ne sono arrivate altre due così come si evince dal comunicato dalla Commissione Accordi Economici n. 259/1 del 12/05/2015. La società biancoceleste infatti dovrà corrispondere a Mario Esposito e Francesco Sollitto, due ex, la somma di 5.000 euro al primo e 2.275 euro al secondo, entro 30 giorni dalla data di pubblicazione. Il tutto ovviamente dovrà essere risolto prima dell’iscrizione della squadra al prossimo campionato.

A proposito delle pendenza relativa a D’Ambrosio è il presidente Antonio Sdanga a spiegare come stanno le cose. Purtroppo avremo un punto di penalizzazione al termine di questa stagione – puntualizza Antonio Sdanga – ma alla base di tutto c’è stata una precisa scelta societaria e per ragioni che non sto a spiegare in questa circostanza. In pratica, avendo già a suo tempo (alla data del 12 aprile scorso, ndc) blindata la salvezza, ci siamo resi conto che il punto di penalizzazione non avrebbe influito sulla classifica finale e quindi è stata presa la decisione di gestire la pratica in tutta tranquillità, ovvero, in fase di iscrizione della squadra al prossimo campionato”.

Oltre a Sdanga interviene anche Gaetano Vitulano che con “Risparmio Casa” rappresenta lo sponsor ufficiale. “Da alcuni anni – dice Vitulano – ci siamo legati a questo progetto, un percorso attraverso il quale il nostro marchio ha “calcato” i campi regionali e quelli oltre confine ed alla fine siamo soddisfatti sia per il contributo offerto sia per il ritorno d’immagine ricavato”.

Passato e presente, ora lo sguardo di Vitulano è rivolto al futuro. “Penso che la collaborazione continuerà – conclude il vice presidente -. Negli ultimi quattro anni sono stati fatti dei sacrifici e continueremo a farli perché crediamo fortemente in questo progetto e pertanto, come detto, proseguiremo a sostenere il programma appunto per raggiungere l’obiettivo minimo, ovvero, mantenere l’attuale categoria, però dico pure che se c’è qualcuno disposto a condividere i nostri disegni, che si faccia avanti, noi siamo qui”.

Antonio Guerra        

 

Articolo presente in:
Manfredonia calcio · News · Sport
  • Ho sentito voci che Sdanga vuole lasciare per dedicarsi alla sua azienda.Se fosse vero , e’ giusto che faccia una conferenza stampa per capire e far capire a noi tifosi se ci iscriviamo al prossimo campionato .
    Aspettiamo che la redazione che impeccabile ha intervistato il DS Di Toro, dove nelle dichiarazioni di Di Toro si trapelava un minimo di pessimismo, aspettiamo che la redazione possa aiutarci à capire

    Voci da stadio 05/06/2015 22:11 Rispondi
  • Tutti vogliono entrare nel Manfredonia.Mi chiedo i soldi dove sono?fare un campionato di serie D non e’ uno scherzo ci vogliono soldi, veri e non divulgati ai quattro venti.Da tanti anni sono tifoso del Manfredonia e del settore giovanile del Manfredonia.Alcune sc stanno fallendo , altri sono in catalessia .Andate a casa e non rompete le persone serie che vi hanno aiutato gratuitamente per iscrivere ragazzi nel vs settore giovanile.Se non siete capaci di lavorare andate a casa.Il presidente Sdanga ha fatto bene di liberarsi di tanti tirapiedi , tecnici e dirigenti che oggi vantano una SC calcio organizzata, ma frutto di consigli di una persona che non fa parte di voi.Il bello e’ ha fine Giugno…….Bravo Sdanga, circondati di persone con le palle e vedrai che vinceremo

    Andate a casa 31/05/2015 19:44 Rispondi
  • Tutti a criticare Sdanga, vergognatevi , ci sta facendo vedere il calcio….non rompete le scatole sui debiti ,vertenze e altro.In ogni caso la domenica vedo la serie D.Il settore giovanile e’ importante ma come tutti i settori giovanili non c’è’ professionalità’.Come genitore porto mio figlio alla Salvemini, pagare rata….,nel Manfredonia pagare rata…..nell’ accademia si paga rata,anche se è’ più’ organizzata, penalizzata da i pochi giorni e dal fatto che si taglia con senso visivo che tra tutte e tre le SC , esiste un vero ed unico obiettivo :togliere i ragazzi e farli iscrivere nella propria parrocchia.
    Un consiglio a tutti:litigate meno tra di voi è fate più’ fatti.Cercate di fare corsi di UEFA B, perché’ ho visto tecnici , istruttori che con patentini Coni-FIGC si definiscono dei veri tecnici. A can uscì un e fessu, dicono a Napoli.Dove andate tutti, se non avete un diploma di UEFA B.
    Un consiglio per tutti.Cerchiamo di stare e lavorare tutti insieme.

    Manfredoniano 31/05/2015 19:30 Rispondi
  • Non voglio difendere il signor Sdanga,ma non condivido in maniera più assoluta la mancanza di rispetto verso una persona,le critiche sono una cosa e le offese son ben altra cosa!!! Nessuno ci vieta di farci avanti e di proporci alla carica di presidente del Manfredonia calcio…..ci vogliono solamente i soldi e un progetto serio per poter dire la nostra e comandare la baracca,diversamente,abbiate un minimo di rispetto per il prossimo !!!!
    A tal proposito,personalmente non condivido la gestione della società così come viene fatta e spero che vi siano cambiamenti in meglio e se vi sono dei pretendenti al trono che si facciano avanti adesso o tacciano ancora per un’altro anno sportivo !!! Grazie.

    SportivaMente 26/05/2015 15:47 Rispondi
    • Sono d’accordo con te ci vogliono soldi e persone competenti.Un forte settore giovanile diretto da una persona in gamba, lascerei fuori i tecnici e dirigenti che lavorano con altre scuole calcio di Manfredonia, per motivi inspiegabili che tra di loro Manfredonia,Salvemini ed accademia non c’è’ comunicazione , ma solo gelosia, invidia …e punterei su gente conosciuta , in qualità’ di dirigenti e non solo che in serie C hanno lavorato nel Manfredonia con grande senso di professionalità’,
      Queste persone non hanno tutte lasciato il calcio e’ giunta l’ora di chiamarlo.Persone in gamba che possono portarci con i loro amici, locali e fuori anche in lega pro

      Tifoso curva.doc 31/05/2015 19:15 Rispondi
  • Fino a quando dobbiamo guardare il faccione del Presidente.?
    Fino a quando dobbiamo leggere le sue dichiarazioni?
    Sarebbe bello per tutti e un plauso alla redazione se ci informa del presente, del futuro ,se ci sono altre vertenze di giocatori non pagati , se la società’ sarà’ riconfermata tutta .
    Notizie e dichiarazioni fresche.
    Se i giornalisti della redazione sanno qualcosa in merito a quello che ho citato prima, prego la stessa di divulgarle ai tifosi.

    Ancora il faccione 23/05/2015 21:59 Rispondi
  • Era normale che Sdanga rispondesse così….come si sà,ha una brutta reputazione che si è fatto grazie alle sue manie di grandezza…e poca coerenza e poco…..!!!ma soprattutto mancanza assoluta di lealtà nei confronti dei suoi……………che si ritrova,…………………

    manfredonia 17/05/2015 21:28 Rispondi
  • Ma questo “presidente” che non paga neanche i creditori personali, ha pure il coraggio di farsi fotografare con quella faccia da Gabibbo (senza offesa per il pupazzo rosso).

    Carmine Vecchio 17/05/2015 19:17 Rispondi
  • PS.Ho dimenticato di dire che per tale comportamento non si vuole criticare in maniera più assoluta ne’ il Presidente e nemmeno il Vice Presidente nella loro figura di uomini seri e nè tanto meno sul personale,ma solo in base al loro incarico sportivo e alle dichiarazioni lette nell’articolo di cui sopra riportato di cui non tutti educatamente possono condividerne il concetto.Per il resto,magari vi fossero persone con tanta grinta,onestà e disponibilità che vogliono veramente bene al nostro MANFREDONIA CALCIO !!! Grazie per averci portato alla salvezza !!!!!

    Letteratura calcistica 17/05/2015 13:11 Rispondi
  • Non nego che dispiace vedere un presidente e il suo vice fare delle affermazioni che in un certo senso,stonano con la parola ” Rispetto delle regole “. Quando parliamo di regole,non ci si riferisce solo al fattore del regolamento federale Figc,ma essenzialmente a quello dei rapporti tra uomini e Uomini che,sono alla base di ogni relazione sociale e umana. E in questo caso,non credo che la società sia senza colpe e macchie…altrimenti,non ci sarebbero stati punti di penalizzazione che fanno più rumore ( NEGATIVAMENTE ) di ogni vittoria agli occhi della gente e della stessa federazione sportiva!!
    Tale comportamento studiato a tavolino dalla società,diventa ancora più grave nella sua sostanza ed nella sua etica comportamentale. Chi verrebbe ben volentieri a giocare in una società che adotta un tale atteggiamento societario…. ? Forse solo i ragazzini che a GRATIS vogliono mettersi in mostra e far vincere anche per il prossimo anno la speciale classifica dei giovani con la somma di euro,25.000 da scaricare sulla prossima iscrizione al campionato di serie D. A questo punto,contenti loro….contenti tutti,ma è giusto tutto ciò ?!
    In fede,credo che questo comportamento poco corretto adottato dalla società,non risponda in realtà al REALE comportamento della gente e delle società sportive esistenti a Manfredonia….nella maniera più assoluta !!!!!!!

    Letteratura calcistica 17/05/2015 12:58 Rispondi
  • Per evolutiion, a prescindere che non ho capito niente quello che hai scritto, se non quello di criticare il presidente e il vice, tira fuori i soldini comprati la squadra e fai quello che vuoi! Il solito vezzo dei Manfredoniani fare il ricchione con il c..lo degli altri!!!!

    Beppe 17/05/2015 10:43 Rispondi
    • Non voglio entrare nel merito di questo articolo scritto dal Sign Beppe, tuttavia rispondere ad una persona, nel merito Evolution definendo i Manfredoniani ricchioni ……e altro, penso che la moderazione dell’intervento richieda una Vs riflessione, in caso contrario apprezziamo la Vs democrazia di opinioni diverse, colorite e simpatiche.
      Cordialità’.

      Per la redazione 17/05/2015 18:09 Rispondi
      • Era un’espressione colorita derivante da un un’accezione proverbiale.
        Grazie dell’intervento. Saluti.
        Redazione.

        Redazione 17/05/2015 18:17 Rispondi
        • Beh! Definirla un’ accezione proverbiale mi sembra colorita nella risposta, forse con una incidentale parentetica o con aforismi più’ simpatici avrebbe dato lo stesso significato.L’ italiano e’ una lingua bellissima ma complicata a differenze di altre lingue che hanno meno predicati verbali, aggettivi, avverbi e proverbi , tutto ciò’ per dire che incidenti di sintassi grammaticali possono causare sorrisi e nel contempo non sorrisi , specialmente quando sono coinvolti tutti i Manfredoniani e quando alcune parole etimologicamente vengono troncate nella loro stesura.
          Cordialità’ per la Vs professionalità’.

          Per la redazione 17/05/2015 21:41 Rispondi
    • Siccome la redazione ha sottolineato che nelle accezioni proverbiali si può’ dire ricchione ..c..lo degli altri, tutti i Manfredoniani in coro sempre con aforisma proverbiale manfredoniano diciamo
      che rientri anche tu nei ricchioni visto che sei di Manfredonia.
      Siccome non hai capito il concetto di Evolution ,cerco di spiegartelo in maniera semplice.
      1) il presidente se non paga il calciatore D’Amrosio ha solo un punto di penalizzazione, siccome la squadra si è’ salvata , e’ meglio non pagare perché’ non ci sono soldi e prendere la scarna penalizzazione perché’ del calciatore non …….frega niente a nessuno , in particolar modo nella società’ del Manfredonia.
      2)il vice giustamente pensa alla sua azienda e se questo gemellaggio di marketing porta frutti economici importanti per Vitulano e’ tutto Ok o vince o perde il Manfredonia.Vero e’ che tutti sanno dei dissapori tra Vitulano con Elio Di Toro, tifosi e non tifosi, ha fatto di tutto per cacciarlo divulgandolo anche nella sua seconda casa , sempre per amore della sua azienda, mi riferisco come sponsor nell’accademia.
      Macchiavelli diceva il fine giustifica i mezzi.
      Se le sponsorizzazioni in due società’ portano visibilità’ e cosa più’ importando soldi, ben vengano….in questo mondo allo sfascio si deve pensare solo all’economia finanziaria, tradotta in paroli semplici in soldi.Da questo punto di vista c’è’ da fare un plauso a Vitulano.
      Sperio che tutti i ricchioni di Manfredonia,me compreso, siamo riusciti a far capire al ricchione Beppe il concetto di Evolution.

      Rispondo a Beppe 19/05/2015 21:41 Rispondi
  • Rispondo con franchezza e sincerità’.Egr. Presidente del calciatore D’ambrosio insieme alla scelta societaria non le interessa nulla.Pur di non pagare accetta con serenità’ il punto di penalizzazione senza ricordarsi che a monte di questa vicenda esiste una persona di Manfredonia che nel bene o nel male, giocando o non giocando ha firmato un regolare e legale contratto depositato in lega…..tutto ciò’ passa in secondo piano.In sintesi mi chiedo il motivo di averlo preso per le sue prestazioni calcistiche.
    Per lo sponsor Vitulano che non manca di sottolineare il ritorno della sua azienda grazie al Manfredonia, all’accademia Manfredonia le rammento di pensare solo alla Vs passione calcistica ,anche se un po’ disordinata visto che è’ sponsor di due società’. Il Vs lavoro e’ un’ altra cosa…altrimenti diventa il poeta Macchiavelli di Manfredonia per il Vs fine che sottolineo dalla Vs intervista e’ semplicemente il Vs lavoro.Auguro ad entrambi di pensare agli uomini e alle loro problematiche importanti e serie e non diventare scevri dell’etica umana.Un commento e dichiarazioni rilasciate sia dal presidente che dal suo vice, in lega, altro che punticino di penalizzazione.

    Evolutiion 17/05/2015 9:23 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *