Venerdì 1 Marzo 2024

Rischio idrogeologico, Gatta: “600 mln da governo? Treno da non perdere"

0 0

“E’ stato emanato un decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri che destina 600 milioni di euro per interventi di mitigazione del rischio idrogeologico. Secondo la procedura indicata nel provvedimento, spetta alle Regioni la trasmissione dei progetti al Ministero e, sempre a loro, spetta il compito di supervisionarne la redazione. La Puglia, con particolare riguardo al Salento e al Gargano, è un territorio esposto al pericolo di alluvioni e crollo delle falesie e per questo depositerò la richiesta di audizione in V Commissione consiliare dell’assessore regionale all’Urbanistica, per verificare lo stato della presentazione dei progetti dei Comuni e l’impegno della Regione nel suo ruolo di guida e coordinamento”. Lo dichiara il Vicepresidente del Consiglio regionale, Giandiego Gatta.

“Sono interventi di straordinaria importanza – aggiunge – per la tutela del territorio e della sicurezza dei cittadini. Peraltro, nel decreto si specifica che si tratta di ‘infrastrutture verdi’, come definite nella comunicazione della Commissione Europea del 2013 n.249: tali opere, oltre ad essere perfettamente compatibili con le aree naturali, migliorano la resistenza alle catastrofi naturali come frane, alluvioni, mareggiate. Si coglie immediatamente la necessità di non perdere il treno dei  finanziamenti, per scongiurare il ripetersi di eventi drammatici che hanno scosso la nostra Puglia. L’audizione – conclude Gatta – sarà un momento utile per avere un quadro preciso della situazione e seguirò con estrema cura l’iter delle procedure necessarie alla trasmissione degli interventi finanziabili al Ministero”

Articolo presente in:
News
  • Finalmente un Consigliere regionale che si fa sentire. Bravo
    Ma Campo come sta? Speriamo che non sia come il suo predecessore Ognissanti, detto “l’inutile consigliere”…
    Cordialità

    Immacolata Sottolano 29/07/2015 14:46 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *