Giovedì 25 Luglio 2024

Area Popolare Manfredonia conferma sostegno politico ed istituzionale al sindaco Riccardi

0 0

“Alla luce degli attacchi strumentali e di basso cabotaggio perpetrati ai danni della persona di Angelo Riccardi, Area Popolare di Manfredonia  esprime piena solidarietà al sindaco confermando continuamente il proprio sostegno politico ed istituzionale alla valida azione amministrativa portata avanti sin ora e che deve proseguire per tutto il resto del mandato conferitogli democraticamente da una larga fetta della cittadinanza meno di un anno fa. Cavalcare l’onda delle questioni personali per scalfire la solida posizione di un’istituzione è una prassi obsoleta e scorretta che nulla ha a che fare con la contrapposizione politica. Essendo per natura garantisti, dissentiamo da chi chiede a gran voce le dimissioni di Riccardi che si trova solo all’inizio del percorso giudiziario, utile a chiarire la sua posizione rispetto a situazioni non ben definite. Tali questioni personali non vanno mescolate come in un tritacarne con l’alto profilo istituzionale, le capacità, competenze ed amore verso Manfredonia che da sempre contraddistinguono l’operato di Angelo Riccardi, impegnato h24 e 365 giorni l’anno per risolvere i problemi della città e dare un futuro diverso alla nostra comunità, come dimostrato in questo avvio di legislazione con l’accelerata attesa da tempo su tematiche cruciali quali la raccolta differenziata ed il turismo. D’altronde il mero processo alle intenzioni non appartiene alla democrazia ed al buonsenso”.

Area Popolare Manfredonia

Articolo presente in:
News · Politica

Commenti

  • si ma io non capisco lo stupore nel commentare questi comunicati….

    zonzo 08/05/2016 17:55 Rispondi
  • Alto profilo…capacità…competenze… avete dimenticato di aggiungere che biondo era, bello e di gentile aspetto.

    censore 08/05/2016 17:23 Rispondi
  • Buon pomeriggio, buona Domenica, – buongiorno (nel possibile).
    Le dimissioni richieste, sono sicuramente frutto di una volontà popolare consapevole delle inevitabili conseguenze delle prime esperienze…Il territorio manfredoniano necessita di una maggiore sicurezza (e di tanto altro)…ultimamente aumentano i pericoli
    con “incendi” pericolosissimi (vicino alla “trasmissione di corrente elettrica, di notte con il rischio di intossicazione ed altro per i vicini…)…ma in particolare necessita, oltre che di una buona conversione sentimentale-spirituale, che ogniuno abbia il necessario per vivere (fattispecie troppo falsificate da una situazione debitoria generale, figlia di una inconsapevolezza)…occorre un sostegno istituzionale alla famiglia (esempio, centri per non sposati, che non possono invsadere l’ intimità famigliare se pur nella condizione di fratelli…”la scienza parla chiaro…”, e non possono vivere nella solitudine dei propri beni…se fossi orfano, e anche se avessi fratelli e sorelle, vorrei un centro, monitorato e sorvegliato, dove poter essere in comunità, anche per i pasti…
    “chi mangia da solo muore affogato”…ha un significato spirituale, ma meglio non trascurare la sua materialità”).
    Penso che ci troviamo di fronte a un “bivio razionale”: o non è stato permesso, per varie fattispecie societarie, un completo sviluppo del programma di governo territoriale, o ci si trova di fronte ad una “inesperienza” la cui conseguenza è anche la mancata sicurezza e tempestività d’ interventi…
    Personalmente,nel mio piccolo, penso che,nel primo caso, sia opportuno permettere, ai fini del bene comune e personale, lo svolgersi completo del programma governativo (che non può che andare a favore di tutti…)…alrimenti, occorrerebbe un periodo “oggettivo” istituzionale per rimettere “tutto in regola, regola a favore di tutti”…
    Spero in unintervento divino e in una presa di coscienza delle autorità (dove possibile)…
    Ricordo la fede in Gesù Cristo figlio di Dio e in Dio…
    misericordia e perdono, rimedio degl’ errori, volontà di non commetterli…
    Grazie per l’ attenzione e la possibilità d’ intervento…
    Domenico Pio La Forgia.

    Domenico Pio 08/05/2016 17:15 Rispondi
  • Penso che sia stato richiesto un aiutino!

    Editorialista 08/05/2016 12:45 Rispondi
  • Io immagino cosa sarebbe successo se rinviato a giudizio fosse stato un sindaco di destra, in modo particolare amico di Berlusconi. Immagino anche i garantisti “Riccardi-Bordo end company” in prima fila ad aizzare il popolo. E questa non è fantapolitica, perchè io queste scene, negli anni passati,le ho viste. Ora, invece, sono tutti “garantisti”????????

    fragreg 08/05/2016 12:30 Rispondi
  • Area popolare beati voi che vivete a Manfredonia … popolo di pecoroni avete capito tutto della vita….. questo bisogna darvene atto.
    Continuate così …e fino a quando

    squib 08/05/2016 12:19 Rispondi
  • date il sostegno x non perdere le poltrone

    pensionato 08/05/2016 12:08 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
 
 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com