Venerdì 14 Giugno 2024

Piazzale Diomede messa a nuovo… ma qualcosa stona?

9 2

Nei giorni scorsi abbiamo ricevuto diverse segnalazioni da parte di nostri lettori riguardo una nuova struttura privata sorta nel bel mezzo della nuova Piazza Diomede. Molto invasiva e strutturata nel bel mezzo dello stradone che invita alla salita o alla discesa del nostro caratteristico Portuso del Monaco. A rilasciare l’autorizzazione, (lo si da per scontato), l’ufficio urbanistica del Comune i Manfredonia. Nei giorni scorsi  vigili urbani e funzionari dell’ufficio tecnico hanno fatto rilievi e misurazioni sul posto. La Piazza è un bene comune ed al privato bisogna dare la possibilità di svolgere la sua impresa, è necessario per la nostra economia e per i servizi da offrire a chi vuole usufruire degli spazi pubblici all’aria aperta ma occorre trovare un compromesso tra: coerenza architettonica, uso e limitazione dello spazio pubblico e servizi offerti da privati. Esiste un centro storico ed una periferia e questo fa la differenza. Strutture  le vediamo anche sulla piazza di Siponto e in tutta la città. Nelle piazze e nei luoghi del centro storico le attività commerciali usano tendoni ed occupano lo spazio pubblico con fioriere per delimitare lo spazio riservato ai propri tavolini. La legge chiede che siano strutture amovibili ma in effetti si conquista la cubatura privata, si limita lo spazio pubblico e poi prova a farli smontare. Occorre trovare un compromesso che stia bene a tutti, per quanto questo è davvero molto difficile. Il nostri uffici tecnici non hanno mai brillato in questo, basta ricordare il caos sulla questione degli stabilimenti balneari. Permessi a costruire, chiusure forzate per pareri della soprintendenza arrivati alla conclusione dei lavori. Obbligo di smontaggio per alcuni e libertà assoluta per altri. Per non parlare delle fioriere poste in strade pubbliche, innanzi ad attività commerciali limitando lo spazio dei parcheggi sempre più difficile da trovare. Lunedì mattina l’ufficio urbanistica del Comune di Manfredonia chiarirà questo aspetto perché occorre fare chiarezza e comprendere bene quali sono le regole che tutti dobbiamo rispettare per il bene comune. Spesso il danno più grande lo fa la burocrazia rilasciando o meno autorizzazioni, creando conseguenze pesanti a quei privati che ancora hanno il coraggio di investire.

 

 

Articolo presente in:
News

Commenti

  • @Tonino u vasc e Mauro: poco piu’ avanti ci sta il mare fatevi una po…, comunque qua nessuno dice che le attivita’ commerciali non devono lavorare,ma rispettare gli spazi pubblici e come altri locali attenersi al regolamento,le strutture fisse tra l’altro fatte in uno schifoso anticorodal bianco lucido non sono previste(a beve diventa un gabbiotto visto che l’avrebbe chiuso),una piazza ancora in fase di ultimazione con uno schifo del genere,si possono mettere ombrelloni e poltroncine come quelle gia’ presenti in altre attivita’(vedi Piazza del Popolo), e non una gabbia per polli.L’autorizzazione bisogna vedere chi l’ha firmata e cosa e’ previsto,e se per caso non e’ stata firmata da qualche tecnico amico del Pd che e’ sempre presente da Carlo,non vorrei che a questo paese ci siano figli e figliastri , tranne poi puntare il dito sui cittadini a riguardo del senso civico.Se gli amministratori pretendono un comportamento civile devono essere i primi ad essere d’esempio.@Mauro : visto che parli tecnico , sarai sicuramente amico del Pd,sentire che hanno fatto la piazza in modo che dia fastidio al bar, mi fa davvero vomitare,vuoi vedere che il padrone e’ Carlo e la piazza deve essere fatta in base allo sviluppo della sua attivita’?? ma schiacchiare i ricci con il c…come dice Pinuccio ..no??? cercate di smontare quel coso vergognoso,che sembra una piazza di campagna..parliamo di Piazza Diomede non del vostro o suo cortile privato,quindi vigili,amministratori e tecnici datevi una mossa, o verranno fatte le denunce d’abuso come previsto dalla legge.Siete la vergogna di Manfredonia

    Tonino u vasc e Mauro 05/02/2017 14:48 Rispondi
  • E una vergogna solo perche il sig. Carlo e amico degl amici? Si sono spesi soldi pubblici a favore di chi ? Non penso della comunita.

    SIPONTINO VERO 05/02/2017 14:15 Rispondi
  • Bravo teofilo quella struttura va rimossa subito! E stata fatta perche carlo e amico degl amici? Ma per favore e uno schifo quella struttura, non puo restare la , nasconde l ingresso del portugio del.monaco scalinata caratteristica di manfredonia

    SIPONTINO VERO 04/02/2017 22:01 Rispondi
  • Un invito a tutti coloro che sanno solo contestare,in altre città le amministrazioni invogliano ad aprire attività per creare posti di lavoro. L’amministrazione comunale ha l’obbligo di mettere le dovute prescrizioni ed impartire direttive in linea con il luogo in cui si trova.Questo non significa che non si può autorizzare ad occupare suolo pubblico. Disinteressatamente lasciate lavorare e, tutti insieme sporchiamo meno la nostra bella città, come diceva il compianto prof. Matteo Palumbo.

    1
    1
    Vincenzo Guerra 04/02/2017 21:38 Rispondi
  • sapete la cosa che veramente stona in quella piazza è l’assenza di una salita/discesa per diversamenti abili, e l’assenza totale di panchine, che purtropppo a manfredonia sono sempre poche.

    pietro 04/02/2017 20:42 Rispondi
  • se lo ha rifatto vuol dire che l’assessore all’urbanistica (credo) gli abbiano dato il permesso. che poi vanno tutti li a brindare è normale

    pietro 04/02/2017 20:40 Rispondi
  • Se ricordo bene, perché non passo alla Mosca Bianca da molto tempo, Carlo ha un’autorizzazione precedente al rifacimento della pavimentazione del precedente parcheggio. Naturalmente ci sn delle responsabilità progettuali in fase di esecutivo che non credo possano riguardare il progettista. Si vede benissimo che la rampa è volutamente decentrata dall’arco, generando un danno ad eventuali esercizi limitrofi. Probabilmente per rispettare la pendenza della rampetta a dx che porta alle gradinate di destra? Non si sa? A pensar male è sempre facile! Comunque è stata risolta male da chi è intervenuto a posteriori e da chi ha suggerito una tale stronzata pur sapendo che accanto avrebbe fatto i conti con un’autorizzazione precedente e/o con un esercizio commerciale che normalmente valorizza un posto pubblico in quanto la sua funzione è sptt pubblica! Inoltre non capisco chi si lamenta dell’occupazione pubblica di alcuni esercizi commerciali, togliendo spazio ai cittadini che sarebbero impossibilitati a passeggiare… dove? Proprio dove c’è il pergolato di Carlo? Con tutto quello spazio a disposizione? Bah? Quello che non manca a Manfredonia è lo spazio pubblico. Mancano invece occasioni per valorizzarlo. Mancano tutt’al più parcheggi. Manca la consapevolezza civile di saper utilizzare e non sporcare gli spazi pubblici. Manca il rifacimento dei manti stradali e la segnaletica orizzontale ( le fasce bianche che dopo due mesi non ci sn più). Manca una totale riqualificazione urbanistica delle sezioni stradali, rifacimento dei marciapiedi, giuste sezioni di passeggiata, sptt nella città consolidata. Manca un botto di roba e appena si vede una stortura vi lagnate come se qlc vi abbia tolto il ciuccio dalla bocca. Piuttosto penso che sia stata una cosa voluta per generare dissapori.

    4
    1
    Mauro 04/02/2017 19:04 Rispondi
  • La maggior parte della gente che si è indignata x questo articolo almeno un caffè in quelle strutture se l’è andato a prendere, e pure coloro che hanno scritto sta cacata di articolo! Prima vi lamentate che le attività non vanno avanti, poi volete che chiudono, se le fanno chiudere i vigili sono bastardi, se restano aperte i vigili non fanno un cazzo! MANFREDONIA LA CITTÀ DEL LAMENTO! Dove niente va bene a nessuno! Se il bar in mezzo la piazza l’avessero fatto chiudere molto probabilmente chi ha scritto questo articolo ne avrebbe fatto un’altro x polemizzare di una vergogna che hanno fatto chiudere un bar che sta lì da una vita, x far spazio alla nuova piazza…il corso non andava bene, la statua di re Manfredi non va bene, il porto turistico non va bene…SE FOSSE X VOI MANFREDONIANI DOVREMMO STARE ANCORA CON LE STRADE DI PIETRA E LE CARROZZE, ma cmq non vi andrebbe bene e vi lamentereste lo stesso! Uaglió ACCDITV!!! Fann bunn i cristien ca c n vann…dite ai foggiani fugg da fogg…ma p piacior!!!

    4
    1
    Tonino u vasc 04/02/2017 18:55 Rispondi
  • Si è arrivati finanche a piantumare piante sull’arenile con palme e banani vari…. Ma la Capitaneria, i Vigili Urbani e chi più ne ha più ne metta…. non li ha mai visti…
    Questi alberi fanno bella mostra sull’arenile prima della Conchiglia…. aguzzino la vista e facciano rispettare le leggi, in quanto penso che tale invasione sia contro natura e contro il rispetto dei luoghi autoctoni.

    so Io 04/02/2017 18:39 Rispondi
  • Secondo me,questa è la stessa storia della cacca dei cani.Hanno bisogno di recuperare tutto il possibile ora che sono a cavallo,perche il futuro può riservare sorprese:i politici hanno bisogno di voti e visto che la “gente” che vuol fare i propri comodi sono in maggioranza,degli altri ce ne f………..(almeno questo appare).

    mario 04/02/2017 16:15 Rispondi
    • Egregio Sig. Mario, sono nuovo al forum di ManfredoniaNews, ilsipontinonet e statoquotidiano.
      “Il tema e Piazzale Diomede messa a nuovo”.
      Il mio italiano non e perfetto, perché ho frequentato le scuole svizzere. Inoltre, anche lei non e in grado di capire le parole del tema.
      Nelle due settimane, ho notato che lei sempre deve sottolineare la parola “cane”.
      Qualsiasi argomento, lei deve portare la cacca del cane al principio.
      Tale odio cosi grande per i cani, qui in Svizzera non ho mai visto.
      Quest’anno vengo per sempre a Manfredonia. La speranza e di non dover incontrare mai persone, che pensano come lei.

      Giuseppe 05/02/2017 0:53 Rispondi
  • Inutile che vi sgoliate tanto, non serve a niente, oggi erano tutti la a brindare alla faccia vostra…

    1
    2
    Giada Lauriola 04/02/2017 15:19 Rispondi
  • Ma come? Prima li votate (quasi ad unanimità) e poi vi lamentate?? Meritiamo molto peggio per quanto siamo deficienti in campagna elettorale!!

    6
    2
    Alessandro 04/02/2017 15:15 Rispondi
    • Come darti torto…

      1
      1
      Michele D. 04/02/2017 15:24 Rispondi
  • Sono daccordo ma basterebbero tavolini e ombrelloni carini come gli altri bar non catafalchi come quelli visti fino a poco fa in giro. Daltronde un bar dovrebbe avere la possibilita’ di far accomodare all’aperto i clienti quamdo fa caldo in primavera estate e in autunno inverno al calduccio dentro in una saletta apposita e non nei baldacchini fuori su suolo pubblico e costringere la gente a far gincane con bambini e carrozzini fra tavoli e fioriere. Questa e’ la logica.Qualcuno potrebbe chiedere:e se lo spazio dentro non c’e’ perla saletta? Ebbene prima di aprire il locale in un buco potevi cercartene uno in regola con le tue esigenze Quesyo dovrebbe farlo colui che da le autorizzazioniinvece di autorizzare tutto tanto poi ti fai il catafalco fuori.

    2
    3
    sms 04/02/2017 15:04 Rispondi
  • Finalmente qualcosa si muove. Quei vasi e fioriere stanno letteralmente rompendo le scatole e non solamente agli automobilisti. Per non parlare poi delle sedie e di quei famigerati stendiipanni…….

    1
    3
    teofilo 04/02/2017 15:00 Rispondi
  • Uno schifo inguardabile,ancora deve essere inaugurata la piazza e installano delle schifezze anticorodal lucido,con una piazza in fase di ultimazione,corredata dalle stupende fontane ci mettiamo una struttura che stona con la stessa.Tutto questo perche’ si sente autorizzato dalle amicizie che ha il gestore?? visto che vediamo tutto il PD schierato ai tavolini??’ eppoi si pretende dai cittadini il rispetto dei luoghi e delle cose pubbliche??? quando siete i prima a permettere abusi ai vostri amici??’ come funziona in questo paese??chi deve rispettare le regole e chi fare i propri comodi?? Vabbene che un’attivita’ commerciale deve lavorare, ma lo puo’ fare rispettando le regole e le cose pubbliche,potrebbe mettere ombrelloni removibili con poltroncine consone alla Piazza,per favore fate togliere quell’obbrobrio altrimenti voi amministratori siete coinvolti in questo abuso.Firmato un cittadino che ama Manfredonia!!

    3
    4
    Amministratori le regole valgono per tutti 04/02/2017 14:26 Rispondi
  • A me sembra sia fatto apposta per sfidare tutti i cittadini: recuperare quei 20-30 cm solo per dimostrare il potere forte! Vergognoso…basterebbe rimanere sugli scalini e nessuno avrebbe nulla da ridire

    3
    3
    Pat 04/02/2017 13:08 Rispondi
    • Nessuno vuole fare una recensione sgradevole ad un esercizio privato, ci mancherebbe, ma e ripeto ma, ci vuole cognizione e rispetto verso un luogo pubblico, la quale è e deve essere fruibile a tutti senza una invasione non controllata, essa in questione è di una bruttura che non ha eguali. Io di città e cittadine medioevali o moderne sono di una bellezza che non vi dico. Perchè tutto questo qui? Non va bene, no.

      eldos 04/02/2017 20:33 Rispondi
  • Manfredonia si sta sviluppando. Nel positivo, ma anche nel negativo. Tanti soldi investiti. Ma manca ancora molto per fare una citta per i turisti e per noi residenti. Strade rotte, mancanze die Cestini di rifiuti in tutta la citta. Prima di investire ancora più soldi si deve levare questi problemi. Non porta niente se una zona è fatta in lusso e il resto della citta fa scifo. Tutti noi dobbiamo imparare a mantenere le regole. Il turista ritorna, se si sente benvenuto, ma solo quanto il comune e i cittadini di Manfredonia imparano il senso di una citta pulita. Se no il turista si ferma solo per andare al bagno in Manfredonia.

    Giuseppe 04/02/2017 13:03 Rispondi
  • Alcune strutture sono inguardabili. Come quella in piazza a Siponto.Ma anche certe cose che si vedono alla Marina del Gargano sono molto discutibili.

    1
    1
    cittadina 04/02/2017 12:32 Rispondi
  • Se è spazio pubblico è perché è di tutti, non per questo ci deve essere qualcuno che ci guadagna in maniera “fissa e duratura”, la concessione non c’è e essere per realizzare strutture ancorate al suolo….,che poi diventano permanenti, e questo a discrezione di chi amministra al momento della richiesta. Basta favoritismi ad amici e parenti e compagni di partito. Le città sono belle perché sono dei cittadini e tutti devono rispettarle in tutto e per tutto.

    2
    1
    Ciccio 04/02/2017 11:54 Rispondi
  • Perché al caffè des artistes hanno fatto smontare tutto?

    2
    1
    P_A 04/02/2017 10:01 Rispondi
  • Ottimo articolo ben strutturato, certe argomentazioni vanno affrontate, ma per avere risposte concrete non serve aprire dibattiti o tavole rotonde, basta passare oggi all’ora dell’aperitivo da largo Diomede e tutto sarà chiaro. Prosit!

    Giada Lauriola 04/02/2017 9:45 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
 
 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com