Domenica 22 Settembre 2019
Giornale a Casa

Troiano (M5S): Il nuovo Governo Conte ancor più attento ai bisogni delle persone con disabilità

6 19
“Giuseppe Conte ha introdotto una novità storica cioè l’ascolto dei rappresentanti delle associazioni con e per persone con disabilità già in fase di consultazione, quindi prima ancora della nascita formale del Governo. Le associazioni hanno esposto le loro esigenze prioritarie riguardanti  l’inclusione scolastica,  l’aumento delle risorse per il Piano per la non autosufficienza, l’attenzione per il tema dei caregiver familiari, l’inclusione lavorativa, il diritto all’autodeterminazione, le pensioni di invalidità ed altri importanti temi di cui si attende da anni una soluzione strutturale.
Credo che il tema della disabilità debba rimanere nella diretta responsabilità della Presidenza del Consiglio: del resto il sottosegretario Vincenzo Zoccano , che nel passato esecutivo aveva le deleghe a famiglia e disabilità, ha ben operato dimostrando quando fosse necessaria l’attenzione del governo su questi temi.

Bisogna riprendere a lavorare sul Codice unico per le disabilità affinché l’Italia diventi un modello di riferimento mondiale per la protezione delle persone con disabilità e dei loro nuclei familiari senza dimenticare tutte le altre bisognose di tutela.

Redazione G.
Articolo presente in:
Comunicati · News · Politica

Commenti

  • Troiano? Bho

    Avatar bho 11 Settembre 2019 alle 06:22 Rispondi
  • Non ci credo… dopo tutto quello che è successo proprio qui a Manfredonia, Lei sostiene un governo con il PD?
    Spina dorsale zero!

    Avatar Cittadino Libero 10 Settembre 2019 alle 23:04 Rispondi
  • Comunque volevo dire all onorevole Troiano che il governo Conte nn ha fatto grandi cose per i disabili fin ad ora e nn credo li faccia da questo momento in poi.

    Avatar Priscia86 10 Settembre 2019 alle 22:57 Rispondi
  • “Mai con il PD, però se devono salvare la poltrona va bene chiunque …”

    Fino adesso è scarso il suo impegno per il territorio, rare le sue apparizioni, basso anche il suo Reddito Lordo di lavoro autonomo prima di diventare parlamentare di 15.580,00 euro annui ( LM6 unico 2018).
    Dalla pagina della Camera dei Deputati questo è all’incirca il suo lavoro svolto in 18 MESI circa dalla sua proclamazione:
    – una proposta di legge come prima firmataria, ha solo firmato le proposte di legge degli altri.
    – 7 interrogazioni in Commissione
    L’unico incremento è stato il suo reddito che è passato da 15.580,00 euro annui sembra a circa 16.243,57 euro al mese tra indennità e stipendio ( meno 2000 euro che restituisce) !! ( fonte tirendiconto.it)
    Vogliamo più impegno e competenza pari allo stipendio che percepisce oppure la portavoce di se stessa si dimettesse !!

    https://www.camera.it/leg18/29?tipoAttivita=attivita&tipoVisAtt=&tipoPersona=&shadow_deputato=307352&idLegislatura=18

    Avatar pasquale 10 Settembre 2019 alle 17:24 Rispondi
  • Spero che aumentino le pensioni di invalidita…sono davvero basse

    Avatar Giovanni 10 Settembre 2019 alle 16:38 Rispondi

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php