Venerdì 5 Marzo 2021

Il fascino del computer fisso

0 0

Il computer è lo strumento principe dei nostri tempi. Sono i computer che ci permettono di avere una gestione dei dati, un’economia, una comunicazione e uno scambio culturale avanzate come quelle attuali. I calcolatori ci permettono di semplificare le attività complesse, tramite software di varia natura possiamo affidare loro tutta una mole di dati che altrimenti dovremmo calcolare, annotare o ricordare da soli. Grazie allo sviluppo della tecnologia i computer sono stati rimpiccioliti sempre di più e se prima occupavano un intera stanza, oggi nel mercato è possibile trovare dispositivi di tutte le dimensioni. Semplificando molto, la maggior parte della domanda e dell’offerta  nel mercato dei pc si suddivide tra fissi e portatili. Il pc portatile è ovviamente comodo e funzionale: proprio perché più piccolo di un computer fisso è facilmente trasportabile, elementi che lo rendono particolarmente prezioso e utile alla maggior parte degli acquirenti. Il mercato non mente, infatti le vendite dei portatili sono aumentate via via col passare degli anni, raggiungendo prima e superando poi quelle dei computer fissi: tanti lavoratori, studenti e light users preferiscono di gran lunga avere la possibilità di avere sempre a portata di mano il proprio computer, sia per il lavoro che per lo svago. Ma allora perché continuare a produrre e vendere computer fissi? Quali sono i possibili vantaggi di una postazione fissa? Per prima cosa, un computer fisso è potenzialmente più potente di uno portatile. Certo, dipende sempre dall’hardware ed esistono aziende specializzate anche nella vendita di portatili all’avanguardia, che raggiungono prestazioni incredibili, ma la postazione è sempre potenzialmente più potente. Il motivo sta proprio nelle dimensioni: il case di un computer fisso contiene molto più spazio, che a sua volta consente di installare hardware più grande. Le dimensioni non fanno la differenza? Prendiamo ad esempio una scheda video. Le GPU più potenti possono essere installate soltanto su computer fisso, viste le dimensioni e le ventole per la dissipazione del calore. qui introduciamo il secondo vantaggio del fisso, sul quale potete montare molte più ventole o addirittura un sistema di raffreddamento a liquido, in modo da “spingere” il vostro hardware a frequenze di lavoro elevate, senza il pensiero di trasformare il computer in un forno. Naturalmente questo discorso vale anche per il processore, la memoria RAM ecc. Dopo la potenza, l’altro vantaggio del computer fisso rispetto al portatile sta nella sua modularità. Potete montare e smontare pezzi a piacimento, fare un upgrade graduale o repentino del vostro hardware che possa sintonizzarsi al meglio alla vostra capacità di spesa o allo scopo desiderato. Potete passare da un brand all’altro qualora il precedente non vi avesse soddisfatto, provare configurazioni più “Wild” e in generale aggiungere tutti i pezzi che volete, dai led per l’estetica agli hard disk aggiuntivi. Il fascino del computer fisso sta proprio qui, nella libertà di customizzazione. L’utente mediamente esperto è paragonabile ad un meccanico che si diverte nell’officina a montare e smontare veicoli, capirne il funzionamento, testarne configurazioni particolari, “sporcandosi” le mani. Non vi ritroverete i vestiti sporchi di grasso per motori, ma certamente creare da soli (aiutati o no) il proprio computer può essere un’esperienza davvero appagante, soprattutto in settori come il gaming o il montaggio digitale, dove l’hardware dev’essere necessariamente potente e si preferisce avere un solido computer fisso, piuttosto che il portatile. La differenza tra i due tipi di pc sta quindi più nello scopo, nella sua utilità in quanto strumento e in relazione ai luoghi in cui bisogna utilizzarlo. Scegliete con questo criterio e non rimarrete insoddisfatti!

 

Redazione R.
Articolo presente in:
Dall'Italia

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO