Sabato 8 Maggio 2021

Il Contratto di Sviluppo per la Capitanata: se non ora quando?

2 0

Il discorso del Presidente Draghi, presentato alle Camere del Parlamento, per ottenere la fiducia al nuovo governo pone l’accento sul Mezzogiorno. “Benessere, autodeterminazione, legalità, sicurezza sono strettamente legati all’aumento dell’occupazione femminile nel Mezzogiorno. Sviluppare la capacità di attrarre investimenti privati nazionali e internazionali è essenziale per generare reddito, creare lavoro, investire il declino demografico e lo spopolamento delle aree interne”. Questi temi ed altri legati allo sviluppo del turismo sostenibile e della green economy furono ampiamente sviscerati e analizzati dal presidente Conte già un anno e mezzo fa e pianificati nel Contratto di Sviluppo per la Capitanata. Tra i 43 progetti c’è anche Manfredonia. Sue le parole a conclusione del Tavolo Istituzionale che si svolse a Palazzo Chigi: “Abbiamo dato il via libera al primo gruppo di 43 progetti immediatamente realizzabili del CIS per la Capitanata, avviati con i 280 milioni di euro già deliberati dal Cipe e che attiveranno investimenti per 534 milioni di euro. Si tratta di un gran risultato, raggiunto dopo solo sei mesi dal mio primo incontro a Foggia, che premia il proficuo lavoro di squadra portato avanti da tutti i soggetti coinvolti”. Rammentiamo i principali progetti: Rafforzamento della viabilità provinciale, realizzazione d’infrastrutture al servizio del turismo, potenziamento dei collegamenti con le Isole Tremiti, valorizzazione di un’importante parte del patrimonio museale e culturale, fino allo sviluppo dell’industria farmaceutica e sanitaria. Per Manfredonia era previsto il completamento strutturale, adeguamento delle barriere architettoniche, arredi e attrezzature delle Fabbriche ex Convento San Francesco per € 673.913,00; il parcheggio pubblico a servizio del Parco Archeologico e della Basilica di Siponto per € 1.189.473,35; Low Tourism tra le Salicornie: progetto di conservazione, ripristino e miglioramento di alcune zone umide minori situate lungo la fascia costiera ricadente nei comuni di Manfredonia e Zapponeta per € 537.845,00; non ultimo quello sulla viabilità a servizio del distretto turistico del Gargano per la Sistemazione funzionale della SP 53 Mattinata – Vieste per € 47.000.000,00. L’attuale Presidente Draghi sostiene la valorizzazione della Cultura e del Turismo nel suo discorso alle Camere, sottolineando che completerà la gran mole di lavoro sul Programma di Ripresa e Resilienza o Recovery Plan del precedente governo Conte II per attuare il Next Generation EU. Quindi se non ora quando realizzare quelle necessarie infrastrutture, “riaprendo i cantieri” (già previsti nella legge di Bilancio 2020) per far decollare lo sviluppo economico del territorio, partendo proprio dal lavoro e non dall’assistenzialismo. E’ ciò che chiede a gran voce il Mezzogiorno. Auspichiamo che i nostri rappresentati al Parlamento spingano il governo Draghi al loro pieno completamento.

Grazia Amoruso

Redazione R.
Articolo presente in:
News

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO