Giovedì 29 Luglio 2021

Aeroporto Gino Lisa: L’ORA DELLA VERITÀ 

10 2

Ci siamo. Ancora pochi giorni e sapremo se il Gino Lisa, l’aeroporto della Capitanata, entrerà nel sistema dei trasporti a pieno regime o se bisognerà ancora aspettare. Ma aspettare cosa e chi? Non sono domande impertinenti, ma il sospetto che qualcosa si sia messo di traverso o che qualcuno voglia prendere ancora del tempo non è del tutto infondato. Ma guardiamo i fatti. Tutto è ormai completo. Dopo la pausa festiva si passerà un’altra mano per completare al meglio l’intervento sulla pista d’atterraggio. Ma l’impianto aeroportuale è finito, inutile stare a cincischiare. E adesso viene la parte più difficile, appunto volare! La partita si sposta tutta a Bari, tra la Regione Puglia e Aeroporti di Puglia. È qui che si decideranno le sorti del Gino Lisa all’indomani del completamento dei lavori di adeguamento realizzati, dopo anni di inconcludenti e perniciose polemiche, grazie al tenace impegno  del Presidente della Giunta Michele Emiliano e del suo Vice, Raffaele Piemontese. Quel che ancora però non è del tutto chiaro, per arrivare al dunque, passa attraverso due teste, quella dell’architetto Marco Catamerò e del prof. Tiziano Onesti, rispettivamente direttore generale e presidente di Aeroporti di Puglia. Sono loro che devono scendere in pista adesso e dire come, quando e come si potrà volare. Un rebus da sciogliere di non poco conto perché bisognerà destinare risorse contributive per attrarre un vettore a venire a Foggia. E qui le cose potrebbero complicarsi, almeno nella misura in cui sarà necessario fare i conti con tutto il sistema aeroportuale pugliese. Il territorio attende con cauto ottimismo. Ma il punto è che servono scelte serie ma anche immediate, perché la stagione estiva bussa alle porte e il richiamo turistico della Gargano e delle Tremiti è talmente forte da essere irresistibile. Sergio Venturini, instancabile presidente del Comitato Vola Ginolisa, continua a monitorare la questione con il piglio del boy scout. Ci crede ma vuole vedere, sentire dalla voce dei protagonisti se la storia infinita del Lisa è pronta a planare. Per questo ha promosso un importante vertice che si terrà a Foggia il 17 aprile, nella speranza che in quella data scocchi l’ora della verità. Il suo lodevole lavoro non si è fermato un solo giorno. Lo ha fatto con intelligenza, con amore e passione, ottenendo il sostegno di tutta una comunità, non ultimo quello di Giancarlo Dimauro, nuovo Presidente di Confindustria che scenderà in campo al suo fianco. Del resto, come diceva Otto Lilienthal, pioniere dell’aviazione tedesca, inventare un aereo è nulla, costruirne uno è qualcosa, volare è tutto.

di Micky dè Finis

 

Articolo presente in:
News · Venti ed Eventi

Commenti

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO