Domenica 19 Settembre 2021

Morto operaio di Manfredonia in un cantiere in contrada Matine a San Giovanni Rotondo

0 0

Sovrastato dal pesante carico, non ha avuto scampo. È morto così, mentre stava lavorando in un cantiere a San Giovanni Rotondo, l’operaio di 47 anni Alessandro Rosciano. Originario di Manfredonia, era impegnato – con la ditta presso cui era impiegato- nella realizzazione di alcune strutture di canalizzazione e raccolta dell’acqua piovana, per conto di un consorzio di bonifica.

Il drammatico incidente è avvenuto stamattina in località Le Matine. Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto, sembrerebbe che la lastra sia caduta proprio mentre erano in corso le operazioni di scarico da un camion. Pannelli di calcestruzzo alti tre metri e larghi due. Per cause ancora tutte da chiarire, uno di questi si sarebbe ribaltato, precipitando proprio dove si trovava il 47enne, travolgendolo. I primi disperati tentativi di salvarlo sono arrivati dai colleghi che erano con lui. Tutto però è risultato vano. È morto sul colpo, come ha accertato dal personale del 118 giunto sul posto insieme con lo Spesal, servizio prevenzione infortuni sui luoghi di lavoro, della Asl di Foggia e i carabinieri che hanno avviato le indagini. Il cantiere è stato posto sotto sequestro per raccogliere elementi utili a ricostruire la dinamica. In corso verifiche da parte degli investigatori che al momento non escludono alcuna ipotesi, anche perché non ci sono filmati a disposizione, visto che nella zona non ci sono telecamere di sicurezza. Da accertare se l’operaio indossasse i dispositivi di sicurezza previsti.

Redazione ManfredoniaNews.it

Articolo presente in:
News

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO