Lunedì 21 Giugno 2021

Riparte il programma Home Care Premium

0 0

Gli interessati dovranno produrre esclusivamente domanda telematica all’INPS, dall’1 marzo 2017 e fino alle ore 12 del 30 marzo 2017.

Lo scorso 28 febbraio 2017, durante una conferenza stampa, il Presidente dell’INPS Tito Boeri ha presentato il nuovo Progetto di assistenza domiciliare Home Care Premium, che sarà attivo dal 01 luglio 2017 fino al 31 dicembre 2018.

Sull’onda del successo registrato nelle precedenti annualità, l’INPS ha deciso di aumentare la platea di quanti potranno beneficiare dei sussidi volti a garantire, agli aventi diritto, l’assistenza domiciliare. Il Progetto il cui motto è “non c’è posto migliore della tua casa” si è rivelato di grande aiuto per migliaia di famiglie in tutta Italia.

Destinatari: gli interventi sono rivolti ai soli dipendenti e pensionati assicurati presso la gestione dei dipendenti pubblici che presentino un grado di invalidità non inferiore al 67%, nonché ai loro coniugi, nel caso in cui siano viventi e non sia intervenuta istanza di separazione. Potranno presentare domanda anche i parenti e gli affini di primo grado, anche nel caso in cui non siano conviventi; allo stesso modo potranno presentare domanda anche i soggetti legati da unione civile e i conviventi ex legge n. 76 del 2016 oltre ai giovani minori orfani degli assicurati presso le predette gestioni. La limitazione della platea dei beneficiari si fonda sul fatto che il progetto è finanziato dai contributi versati dai soli dipendenti pubblici mediante trattenuta diretta, obbligatoria ed ulteriore rispetto alla ordinaria contribuzione.

Il contributo: il progetto individua due tipi di prestazione. Per quanto riguarda le prestazioni prevalenti, il contributo erogato varia da un minimo mensile di 550 euro ad un massimo di 1.050 euro nei casi in cui il beneficiario abbia un gravissimo grado di invalidità. Tale contributo potrà essere utilizzato esclusivamente per l’assunzione di una badante o assistente familiare. La somma sarà calcolata in base al punteggio ottenuto dall’ISEE socio-sanitario del nucleo familiare del richiedente. Tale valore diminuisce proporzionalmente al diminuire del grado di invalidità del beneficiario e al crescere dell’ISEE, sino ad azzerarsi completamente.

È utile ricordare che, ai fini del calcolo, l’INPS detrarrà, per il valore corrispondente, eventuali altre provvidenze che siano riconosciute dall’Istituto medesimo o da altre Amministrazioni Pubbliche, come in particolare l’indennità di accompagnamento.

I servizi Integrativi: oltre al contributo economico per l’assistenza familiare (cioè la prestazione prevalente appena vista) il programma HCP prevede anche l’erogazione delle cosiddette prestazioni integrative. Tali prestazioni sono così suddivise: OSS, Sollievo, Educatore Domiciliare (per i minori), Trasporto, Consegna pasti, Percorsi di integrazione scolastico e altro. Anche il contributo per le prestazioni integrative che l’INPS riconoscerà agli ATS risulterà graduato in funzione della disabilità e dell’ISEE socio-sanitario del richiedente.

Le domande: il programma di assistenza partirà il 1° luglio 2017 e durerà fino al 31 dicembre 2018 (per un totale di 18 mesi) e selezionerà 30mila beneficiari sulla base di una graduatoria che sarà pubblicata il prossimo 20 aprile. La graduatoria sarà ordinata in base alla gravità della disabilità, all’ISEE e all’età anagrafica del richiedente. Per accedere al piano gli interessati dovranno produrre esclusivamente domanda telematica all’INPS (www.inps.it) a partire dalle ore 12 del 1° marzo 2017, fino alle ore 12 del 30 marzo 2017. Prima di trasmettere la domanda il richiedente dovrà assicurarsi che il CAF abbia presentato la DSU presso l’INPS.

Come presentare la domanda: il richiedente dovrà essere munito del PIN Dispositivo dell’INPS, dell’ISEE socio-sanitario, e del certificato di invalidità. Oltre a ciò, è necessaria l’iscrizione alla banca dati dell’INPS del titolare del diritto e del beneficiario. Il richiedente dovrà collegarsi al portale telematico dell’INPS seguendo il percorso Servizi Online > Servizi per il Cittadino > Servizi Gestione Dipendenti Pubblici (ex INPDAP) per lavoratori e pensionati > Gestione dipendenti pubblici: domanda assistenza domiciliare (progetto Home Care Premium).

Per maggiori informazioni è possibile contattare lo Sportello sito in Manfredonia alla Via Orto Sdanga 8/H al numero 0884-513254 o rivolgersi direttamente allo Sportello aperto tutti i giorni la mattina dalle 9 alle 13 o nel pomeriggio su appuntamento.

Articolo presente in:
Comunicati · News

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO