Mercoledì 21 Febbraio 2024

La Festa di S. Barbara ricordata dalla Marina Militare e dall’Esercito Italiano

2 1

Oggi 4 dicembre presso la Chiesa di S. Maria del Carmelo, il parroco don Antonio Di Candia ha celebrato solennemente l’Eucarestia  in onore di S. Barbara nel giorno del suo martirio. A ricordare la figura della Santa, oltre al Capo del Compartimento Marittimo di Manfredonia, Cap. di Fregata (CP) Silvio Del Casale, il Comandante del 21° Reggimento Artiglieria Terrestre “Trieste” e il Comandante dell’11° Reggimento Genio Guastatori, oltre alla partecipazione delle massime autorità militari, di S. E. il Prefetto di Foggia, dott. Massimo Mariani, del vice sindaco del Comune di Manfredonia Salvatore Zingariello , nonché le rappresentanze delle varie Associazioni d’Arma. Il celebrante nella sua omelia ha ricordato brevemente, S. Barbara, figura molto popolare per i suoi patronati, definita la martire del fuoco. E’ protettrice di pompieri, artificieri, marinai, genieri e minatori, perché, secondo la tradizione, morì martire nel 306 d.C. dopo essere stata rinchiusa in una torre dal padre che non voleva si consacrasse a Dio. È anche invocata contro saette ed esplosioni. Il motivo? Un fulmine colpì il suo carnefice, il padre Discorso, che non accettava la sua conversione al cristianesimo e per questo la uccise.. Dopo la lettura della preghiera dedicata al Marinaio, il Com.te Del Casale ha rivolto il suo deferente saluto ai rappresentanti dell’Associazione Marinai d’Italia, delle Associazioni combattentistiche e d’Arma, ai colleghi dell’Arma del Genio, dell’Artiglieria e dei Vigili del Fuoco per aver condiviso con i marinai la devozione per S. Barbara, Non ha mancato di rivolgere il suo affettuoso ricordo e i sentimenti di vicinanza, anche a nome di tutto il personale della Capitaneria di Porto di Manfredonia ai colleghi dell’Esercito Italiano per la tragica, prematura scomparsa del Magg. dell’11° Reggimento Guastatori di Foggia, Fabrizio Ronchetti. Cordoglio estenso al Col. Del Biondo ai colleghi di Fabrizio, alla moglie, al figlio e alla famiglia. Il Com.te Del Casale non ha mancato di rivolgere un cordiale saluto ai cittadini di Manfredonia. “La Capitaneria di Porto, egli ha sottolineato – è parte integrante della storia, dell’economia e del tessuto sociale della città e che per tale ragione i suoi abitanti oggi si sentano, e a buon diritto coinvolti direttamente in tale ricorrenza. “E’ questo, ha concluso Del Casale, il senso più profondo del nostro ritrovarci e il messaggio che la festa di oggi ci porta. Che la Santa Patrona veglia sempre su tutti noi e sia propizia per il futuro della Marina Militare e delle Capitaneria di Porto e di tutti i marinai in servizio e in congedo”
Matteo di Sabato

Articolo presente in:
News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *