Sabato 20 Aprile 2019
Manfredi Ricevimenti Wedding (728x90 - Super & News)

“Manfredonia in Rete” e Confcommercio Foggia sul piede di guerra per l’aumento del 300% della tassa occupazione suolo pubblico

17 6
Commercianti in stato di agitazione a Manfredonia, dove l’Amministrazione comunale sta per varare un Bilancio di previsione che potrebbe pesare come un macigno sulla già claudicante ed asfittica economia locale. In particolar modo a mettere sul piede di guerra la categoria è l’annunciato aumento del 300% dei costi per la tassa di occupazione del suolo pubblico.
Nei giorni scorsi, a tentare di aprire un varco di luce in questo cupo e scellerato viatico intrapreso da Palazzo San Domenico, ci hanno pensato “Manfredonia in Rete” (Contratto di rete di trenta operatori turistico-commerciali) e ” Confcommercio (Foggia)“, attraverso l’avvio di un infruttuoso confronto tecnico ed istituzionale con le parti in causa.
Incontri con i rappresentanti politico-istituzionali e della tecnostruttura che hanno portato ad un nulla di fatto, nonostante le proposte ed il supporto offerto all’Amministrazione. Una situazione difficile sì per il Piano di Rientro intimato dalla Corte dei Conti al Comune, ma ulteriormente ed inspiegabilmente complicata dall’assoluta mancanza di confronto con gli operatori nella fase preliminare dell’adozione del provvedimento, aspetto che, probabilmente, avrebbe potuto porre argine e prevenire quanto sta nefastamente accadere.
“Chi amministra ha il dovere di dialogare per trovare una soluzione – dichiara Damiano Gelsomino, Presidente di ConfCommercio Foggia -. Quello che sta succedendo a Manfredonia è una scelta inammissibile ed ingiustificata, poiché si sta totalmente ignorando la parte produttiva dell’economia locale, ancora una volta penalizzata. Stiamo chiedendo il rispetto dei diritti della categoria e non l’elemosina. Questo aumento spropositato, che non ha eguali a livello territoriale e nazionale, costringerà molti commercianti ad abbassare per sempre la saracinesca perché impossibilitati a svolgere la loro professione. Auspico vivamente che prima di giungere ad un pericoloso punto di non ritorno per il tessuto economico e sociale di Manfredonia, si possa trovare una soluzione che possa invertire questa rotta. ConfCommercio Foggia – conclude Gelsomino – sosterrà in tutte le sedi e modalità legali ed amministrative le giuste rivendicazioni della categoria. Non abbiamo bisogno di promesse, ma di certezze e tutele. Non va dimenticata la lotta concreta e stringente all’evasione e all’abusivismo, vere e proprie piaghe che poi incidono pesantemente anche sulle definizioni di tasse e tariffe”.
Altrettanto critica ed irremovibile è la posizione di “Manfredonia in Rete” “E’ un aumento controcorrente rispetto alla volontà, espressa anche da questa Amministrazione comunale, di far crescere il territorio a livello turistico e commerciale – spiega Michele d’Errico, Presidente del Gal DaunOfantino, soggetto capofila del Contratto di Rete-. Gli operatori stanno conducendo una battaglia che non interessa strettamente solo il settore, ma l’intera città che non può più permettersi la rassegnazione ed il ripiegarsi su sé stessa. C’è in gioco il futuro di Manfredonia: non possiamo rendere vani anni di investimenti, pubblici e privati, nella direzione del rilancio del turismo. Perciò, invito le forze politiche a studiare tutti i passaggi e provvedimenti necessari per arrivare ad una soluzione amministrativa risolutiva. Dovete farlo come senso di responsabilità nei confronti della parte produttiva della città e della comunità. Se così non dovesse essere, saremo al fianco degli operatori in tutte le iniziative che vorranno adottare per poter far affermare il loro diritto ad essere messi nelle condizioni di poter svolgere la loro professione senza ulteriori penalizzazioni rispetto ai loro colleghi\competitor di altre località”.
Comunicato Stampa congiunto – “Manfredonia in Rete” e “Confcommercio Foggia”
Redazione G.
Articolo presente in:
Comunicati · News

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php