Domenica 1 Agosto 2021

Progetto Tecnico faunistico e carrozze nell’Oasi Lago Salso di Manfredonia

0 0

Il progetto presentato lo scorso 18 giugno presso l’Oasi Lago Salso, voluto dal dipartimento di prevenzione e unitamente al Parco Nazionale del Gargano e dal servizio Veterinario di area C, è quello di istituire, grazie alla proficua collaborazione degli enti presenti, un corso per la preparazione di tecnici esperti in materia faunistica. È una figura regolarmente riconosciuta dalla nostra Regione e che rappresenta una peculiarità per l’Italia e soprattutto per il nostro territorio popolato da ogni tipo di fauna sia essa terrestre che Marina. Il tecnico così specificatamente formato attraverso la frequentazione di 430 ore teoriche e soprattutto pratiche e il superamento dell’esame di profitto, secondo le direttive europee e nazionali, dovrà essere in grado di operare un controllo assiduo delle aree protette dei boschi e delle aree vincolate della Puglia, con particolare riferimento alla fauna terrestre e Marina che in esse vi convivono. Rappresenterà il tutore della fauna, intervenendo per tutte le emergenze che dovessero verificarsi affiancando il servizio veterinario e gli enti preposti (Parco Nazionale del Gargano e centri recuperi fauna selvatica) nella salvaguardia delle specie protette ed opererà un monitoraggio delle malattie che la stessa fauna può contrarre, con particolare riferimento a quelle trasmissibili all’uomo e agli altri animali. Con questo corso è stato finalmente colmato un vuoto istituzionale con la creazione della figura del tecnico faunistico fondamentale nell’equilibrio uomo ambiente territorio ed animali che ci vivono, al punto da ritenerlo uno dei lavori più belli che una persona possa svolgere, a contatto con la natura e con il nostro territorio, reputato da tutte le riviste, anche quelle internazionali, fra i più belli in assoluto. Spetta a noi adulti il gravoso compito di trasmetterlo intatto in tutta la sua naturalezza alle future generazioni che devono essere formate in merito per avere la capacità di proteggerlo e di proseguire nel cammino virtuoso dell’eredità generazionale. Altra novità che sarà presentata, consiste nel progetto “in carrozza si riparte”. Ideato e realizzato dal dott. Luigi Urbano e dal Parco Nazionale del Gargano. In sostanza il progetto consiste nel portare i bambini a spasso per un giorno su di una carrozza d’epoca trainata da cavalli murgesi, immergendosi nella natura in modo da far riscoprire loro la fauna e la flora selvatica che circonda il nostro bellissimo territorio del Gargano. Ai bambini sarà illustrato il tutto attraverso la proiezione di filmati animati, in modo da colpire in loro la curiosità, per poi passare in un secondo momento alla realtà attraverso il giro in carrozza, tutto questo fa sì che in loro resti un ricordo ed anche un messaggio informativo della giornata trascorsa. Lungo il percorso degli itinerari, saranno presenti aree verdi destinate a protocolli orti culturali in modo da insegnare loro a gestire la cura del verde, la coltivazione dei fiori, ortaggi ed altre piante, stimolando in loro un senso di responsabilità e socializzazione. La passeggiata in carrozza, oltre ad essere indirizzata a categorie più fragili, può essere adattata a tutti, soprattutto può essere un motivo di ripartenza per chi sta uscendo dalla pandemia del Covid-19 con molte difficoltà, perché la privazione della normale routine, ha inciso suscitando problemi psico-fisici. Da anni gli operatori locali che gestiscono maneggi chiedono la possibilità di usufruire di aree verdi, come l’Oasi Lago Salso ove poter passeggiare in simbiosi con la natura con i cavalli, creando eventi equestri così come fatto in passato. Da oggi possiamo ripartire tutti insiemi con la magia delle carrozze nel territorio.

Antonio Marinaro

Articolo presente in:
News

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO