Lunedì 17 Gennaio 2022

Criptovalute: ecco le strategie più gettonate del momento per comprare monete digitali

0 0

Secondo i dati più recenti rilasciati dagli intermediari finanziari, riguardanti le statistiche sugli utenti attivi, l’operatività in criptovaluta è attualmente l’attività preponderante fra quelle eseguite sui mercati finanziari. Questo apprezzamento da parte dei risparmiatori, nella maggior parte dei casi alle prime esperienze in borsa, è dovuta non solo alle buone performance generate dagli asset digitali nel corso dell’anno, ma soprattutto alla semplicità con cui si può sottoscrivere un conto trading per negoziare token. Tuttavia, chi non ha mai avuto contatti pregressi con questo settore è opportuno che approfondisca l’argomento seguendo le indicazioni e i consigli degli esperti. A questo proposito, la guida su come e dove si comprano le criptovalute messa a disposizione sul portale Criptovaluta.it, è una valida risorsa per avvicinarsi con consapevolezza al mondo delle valute digitali.

Criptovalute: le soluzioni per accedere al mercato

Per negoziare valute virtuali sui circuiti over the counter vi sono due modalità di accesso al mercato e la preferenza di una rispetto all’altra dipende principalmente dalle esigenze e dalle caratteristiche dell’investitore. Un canale molto diffuso, nello specifico, è rappresentato dagli exchange, piazze virtuali in cui si incrociano domanda e offerta, che consentono l’attuazione della sola operatività al rialzo e senza leva. Quindi tale approccio ben si sposa con la filosofia Buy and Hold e con orizzonti temporali molto lunghi. Tuttavia la principale peculiarità delle criptovalute è l’alta volatilità che ne caratterizza i corsi, quindi oggi sono tanti i trader che decidono di dirottare una parte della propria attività su tali strumenti. E in questo caso entra in gioco la seconda modalità di negoziazione, quella offerta dai broker online.

In questo caso, particolari derivati, i Contratti per Differenza su asset digitali, permettono di replicare il prezzo di un sottostante senza possederlo direttamente. La caratteristica fondamentale degli strumenti finanziari in questione è che sono negoziabili solo con il margine bloccato, per questo motivo sono preferibili in strategie di breve termine, possibilmente limitando al minimo l’overnight che genererebbe commissioni di rollover dei trades aperti. Tuttavia la strumentazione presente sulle piattaforme dei broker online rappresenta l’alleato ideale per gli speculatori: difatti, se il tool di trading aiuta a gestire gli ordini con maneggevolezza e ad analizzare i grafici delle crypto, lo short selling consente di individuare spunti operativi anche in presenza di conclamati trend al ribasso, da sfruttare sulle scansioni temporali più brevi.

Exchange e broker: le società più interessanti per negoziare criptovalute

Fra gli exchange più apprezzati attualmente sul mercato è possibile trovare CoinBase, BitPanda, Binance e Kraken. L’appeal esercitato nei confronti degli investitori è dovuto non solo alla semplicità di registrazione e alla gratuità del servizio, ma anche a tutte le funzionalità fruibili dal cruscotto operativo: il catalogo di asset negoziabili è estremamente vasto e costantemente aggiornato con nuovi sottostanti -anche emergenti- per soddisfare le richieste degli utenti, i mezzi di pagamento per alimentare il deposito sono molteplici –bonifici bancari, carte di credito, e-wallet-, il portafoglio digitale in cui custodire le criptovalute è messo a disposizione di tutti senza costi aggiuntivi e l’assistenza clienti in modalità multilingue è sempre attiva -anche in considerazione del fatto che le sessioni di contrattazione dei token durano h24-.

Rimanendo in ambito broker online, invece, i nomi più interessanti per negoziare sono eToro, Capital.com, FpMarkets e Iq Option. In questo specifico caso bisogna distinguere due tipologie di utenti: coloro che, in possesso di una certa esperienza, dirottano la propria attenzione verso TOL più professionali e i neofiti che, per ricevere un supporto nella costruzione di una strategia di investimento, preferiscono piattaforme con particolari funzionalità. Nella fattispecie riscuotono molto successo sia la MetaTrader -attraverso cui è possibile caricare Expert Advisor, per fruire dell’esecuzione automatica dell’operatività generata da un algoritmo- sia i social trading -network a tema finanziario in cui gli iscritti possono reiterare i trades di utenti che dimostrano di aver costruito nel tempo un modus operandi vincente-.

Articolo presente in:
Dall'Italia

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO