Venerdì 1 Marzo 2024

Come migliorare il servizio raccolta rifiuti

0 1

L’ASE telefona agli utenti

UNA INDAGINE conoscitiva per determinare la valutazione degli utenti del servizio prestato dall’Azienda servizi ecologici, in acronimo ASE.  <Con l’obiettivo – spiega l’Amministratore unico Raphael Rossi – di registrare la soddisfazione, le valutazioni e le necessità dei Cittadini e dei fruitori dei servizi erogati nell’ambito dell’igiene urbana>. Un sondaggio esplorativo degli umori dei cittadini finalizzato a meglio calibrare gli obiettivi aziendali e dunque migliorare il servizio.

“GRAZIE alla consueta collaborazione dei cittadini – annota Rossi – contiamo di capire su quali settori di attività concentrare i nostri sforzi di miglioramento. L’obiettivo dell’indagine, è infatti quello di rilevare la qualità attesa e percepita dall’utenza domestica, individuando una mappa delle principali eventuali insoddisfazioni e comprendendo, così, i desideri e le aspettative dei Cittadini in merito ai servizi resi dalla nostra Azienda sul territorio di Manfredonia>. Nello specifico  si vuol comprendere la reale considerazione degli utenti manfredoniani, in merito a puntualità, cortesia degli operatori, completezza della comunicazione; più in particolare su ciascuno dei seguenti servizi: raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta; spazzamento strade e pulizia marciapiedi; integrativi di raccolta, spazzamento ed igiene urbana; Centri di raccolta comunali; adeguatezza ed efficacia dei canali di comunicazione aziendale.

L’ASE ha affidato la conduzione dell’indagine alla “Mediacom Customer Operations Process” società con esperienza a livello nazionale nel settore di riferimento, che opererà con la metodologia CATI, vale a dire interviste telefoniche a campione ai cittadini/utenti appositamente individuati. L’AU Rossi che ha introdotto nuove tecnologie nell’organizzazione dell’azienda in house del Comune, spiega che <Le interviste  saranno solo telefoniche e mai a domicilio. Nessun incaricato è, ne sarà mai autorizzato ad entrare nelle abitazioni dei cittadini per conto di Ase. Se mai qualcuno – raccomanda – dovesse presentarsi a nome nostro, anche con divise o tesserini e chiedere di entrare nelle abitazioni, si suggerisce di chiamare le forze dell’ordine. Confido – auspica Rossi – nella consapevole collaborazione dei cittadini anche nel proprio interesse, nella convinzione che ciascuno, anche nel suo piccolo, può contribuire al miglioramento dei servizi cittadini. Per nostro conto, come Ase, vi è l’esigenza e l’impegno di puntare a mantenere i più elevati standard di igiene e decoro urbano. Le informazioni che contiamo di acquisire ci saranno utili per garantire il costante miglioramento della qualità dei servizi aziendali>.

QUELLO dell’igiene pubblica è indubbiamente un aspetto fondamentale della vivibilità di una città. Su questo versante, nonostante le tariffe elevate a carico dell’utenza, a Manfredonia in questo passato recente non c’è stata attenzione adeguata al decoro urbano in funzione anche delle esigenze di una città che reclama fondate pretese turistiche. La nuova amministrazione comunale pare ponga la necessaria considerazione alla cura della città che comprende, è bene evidenziarlo, anche Siponto un “gioiello” paesaggistico troppo spesso dimenticato o trascurato, nonostante le attenzioni dei residenti che da tempo avanzano lamentele sul servizio porta-a-porta, la mancanza dei cassonetti generici ad uso dei visitatori e dei turisti giornalieri che non trovano svuotati i cestini raccogli rifiuti, quelli almeno rimasti dalla distruzione vandalica.

L’INIZIATIVA dell’Ase di coinvolgere direttamente i cittadini è importante ai fini di dare indicazioni utili all’espletamento dei servizi. Una prassi che dovrebbe essere estesa anche in altri ambiti nel contesto di quella partecipazione indiretta dei cittadini alla gestione della cosa pubblica. L’auspico è pertanto quello di un fruttuoso riscontro dell’iniziativa Ase  e soprattutto di una loro messa a regime.

  Michele Apollonio

 

 

Articolo presente in:
News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *