Domenica 21 Aprile 2024

Sviluppatore di App a soli 13 anni

0 0

Dal 18 gennaio scorso Google Play Store, il sito dove si possono acquistare e scaricare le applicazioni per gli smartphone Android, ha in vetrina una app tutta nuova: Drive in the car. Niente di nuovo sotto il sole, si potrebbe dire, visto che ne nascono ogni giorno di nuove. La novità invece è che questa app è stata realizzata da un ragazzo di soli 13 anni e per giunta di Manfredonia: Michele Pio Ardò. Abbiamo incontrato Michele e, a vederlo, nessuno potrebbe immaginare quello che è capace di fare. Michele frequenta la terza media, gioca a pallone, suona il clarinetto ed esce con gli amici; è un ragazzo come tanti, ma con la passione dell’informatica. Da autodidatta ha imparato creare e gestire siti web anche complessi, e già dall’età di 12 anni ha messo a punto questa app che potrebbe rivelarsi molto utile per chi usa il telefono in macchina (chi non lo fa ormai?). Attivando Drive in the car quando si entra in macchina, posizionando il telefono su una dock station (un supporto per tenere il telefono a portata di voce), è possibile effettuare e ricevere chiamate, inviare messaggi vocali e SMS, navigare su internet ed altre opzioni, attivandoli semplicemente sfiorando il sensore di prossimità dello smartphone o cliccando sul simbolo del microfono che appare sullo schermo e impartendo i vari comandi con la voce e non con le mani. Il nome di Michele, da sviluppatore di app, è The Advanced Developer e la sua applicazione si può acquistare su Google Play Store a soli € 1.49. Per comprendere quanto stia prendendo piede in rete questa nuova app bisogna sapere che solo pochi giorni fa Michele ha avuto la proposta da un sito inglese di poter pubblicizzare Drive in the car sul loro sito. Il sito si chiama www.appeggs.com, ed è specializzato nella pubblicizzazione e vendita delle migliori apps per android in commercio. Quella di Michele è una grande passione. Lo si nota dalla luce dei suoi occhi mentre ci parla della propria “creazione”. Fa piacere scoprire che c’è qualche ragazzo che non usa il computer esclusivamente per giocare o passare il tempo su Facebook, tanti potrebbero prenderlo ad esempio. Se il buongiorno si vede dal mattino, sentiremo ancora parlare di questo ragazzo.

Marta Di Bari

Articolo presente in:
News

Commenti

  • Bravissimo, coltiva questa tua passione… sarà sicuramente il tuo lavoro per il futuro che vedo radioso. Ancora Bravo e complimenti.

    semprevigile 17/02/2014 17:28 Rispondi
  • Vi ringrazio molto per il vostro incoraggiamento.
    Grazie mille 🙂

    Michele Pio Ardò 17/02/2014 14:52 Rispondi
  • Finalmente una bella notizia. Bravo Michele Pio, ti auguro tutta la fortuna di questo mondo. Spero che tanti ragazzi come te ti prendano come esempio. Ancora Bravo.

    GinoNovara 17/02/2014 13:25 Rispondi
  • e bravo fossero no tutti ma la maggior parte cosi no quei “vandali”che ci sono in giro

    gregrorio 17/02/2014 12:27 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
 
 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com