Mercoledì 1 Febbraio 2023

De Luca: “I burocrati del Comune manifestano tutta la loro incapacità a gestire il patrimonio arboreo urbano”

4 12

 

L’articolo sulle palme apparso oggi su ManfredoniaNews.it riporta questa frase di un funzionario comunale: “gli interventi di trattamento endoterapico e di irrorazione apicale delle palme cominciano a Febbraio di ogni anno fino a Novembre quando sorgono i primi freddi.
L’opera di cura è ciclica e non si è mai arrestata neanche quest’anno con i noti problemi legati alla pandemia da Covid19”.
Contestiamo questa affermazione.
Questa estate non ci sono stati trattamenti tra fine giugno e fine ottobre, se il Comune può ci fornisca le prove: le fatture di acquisto dei prodotti, il quaderno di campagna con le date dei trattamenti, le testimonianze degli operatori e di qualche cittadino che ha visto eseguirli, altrimenti taccia!
I trattamenti sono ripresi solo dopo la nostra denuncia sui social del 20 ottobre.
Dopo la fine delle scorte del clorpirifos, il principio attivo utilizzato, messo al bando per la sua pericolosità, questo non è stato sostituito immediatamente con un piretroide e si sono sospesi i trattamenti.
L’anno precedente, poi, a seguito di una ispezione dello SPESAL, vi fu un altro stop temporaneo per la carenza dei Dispositivi di Protezione Individuali non forniti alla squadra di Lavoratori Socialmente Utili che lavora con grande professionalità per il Comune.
Sicuramente più dannoso, però, è stato lo stop di questa estate, perché avvenuto durante la massima attività del punteruolo delle palme.
Il servizio, che era stato messo in piedi già da qualche anno, è sicuramente efficace e, per il metodo di erogazione del prodotto, riduce di molto i rischi da caduta degli operatori e di contatto tra la popolazione e il prodotto fitosanitario utilizzato che era fortemente neurotossico.
Oggi è la giornata degli alberi ma il Comune di Manfredonia, gestito ormai da 18 mesi solo da burocrati, ha manifestato tutta la sua incapacità a gestire il patrimonio arboreo urbano.

Alfredo De Luca e Innocenza Starace
Portavoce Verdi di Manfredonia

Le Palme di Manfredonia, patrimonio verde della città

 

 

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=1488678371315754&id=372138456303090

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=1486761611507430&id=372138456303090

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=1486104621573129&id=372138456303090

 

 

 

Articolo presente in:
Comunicati · News

Commenti

  • Quelli che voi chiamate burocrati del Comune di Manfredonia, per recuperare un briciolo di spiccioli del debito comunale che qualcuno ci ha lasciato in eredità, non solo non hanno fatto una seria manutenzione sulle palme, ma sull’intero patrimonio verde cittadino con conseguente degrado igienico sanitario in zone importantissime della città mettendo anche in serio pericolo l’incolumità delle persone che transitano nella villa comunale.

    Michele Guerra 22/11/2020 17:09 Rispondi
  • Manfredonia è l’unico posto al mondo dove si tagliano gli alberi senza alcun motivo plausibile! L’altro sarebbe il Brasile, dove tagliano la foresta amazzonica per creare campi coltivabili, ma anche per vendere il legname. Noi, invece, il legno degli alberi lasciamo che se lo prendano gratis e diciamo pure grazie! Però, noi siamo il paese più bello e più furbo del mondo!!!

    ilproletario 21/11/2020 19:52 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO