Mercoledì 27 Gennaio 2021

IRONIA DELLA SORTE: la scrittura collettiva per una cultura post-Covid-19

2 1

Manfredonia diventa centro culturale nazionale con il Laboratorio di scrittura ironica ideato da “La Bottega degli Apocrifi”

E’ dal 26 Novembre scorso che quindici persone, da tutta Italia, divise in 4 gruppi, si stanno cimentando con la scrittura ironica nel laboratorio “Ironia della Sorte” ideato dalla Bottega degli Apocrifi di Manfredonia e coordinato dalla drammaturga Stefania Marrone perché “Ridere è un atto di coraggio e di coraggio in questo momento ne abbiamo bisogno!”. Con queste parole Stefania Marrone accoglie l’intervista a ManfredoniaNews.it, rigorosamente on line, e ci catapulta in un viaggio sul potere che “scrittura e parola” hanno anche, e forse soprattutto, nell’era Covid-19. Il laboratorio di scrittura collettiva per adulti è nato da un’intuizione della compagnia teatrale, durante il lockdown di Primavera, per rispondere allo spaesamento ed al vuoto collettivo che tutti ci siamo trovati ad affrontare. La seconda edizione, sold out dopo pochi minuti dalla pubblicazione dell’annuncio, dimostra che “anche a distanza è possibile costruire rapporti e tessere un “insieme” ed un rapporto con la collettività che l’emergenza pandemia ci ha fatto scoprire nella sua importanza– continua Stefania Marrone- dal nostro comportamento dipende la vita di tutti”. E’ il senso del laboratorio, della cultura e del teatro sono proprio questi: tentare di superare errori e fragilità mantenendo un rapporto con la comunità di cui facciamo parte. Assistiamo ad un distanziamento non solo sociale ma anche affettivo ed emotivo: nei condomini dove, purtroppo, abitano persone positive si ha paura anche di rispondere al citofono, registra Marrone, la didattica a distanza (una tipicità tutta italiana perché nel resto d’Europa la scuola è aperta! N.d.A) sta modificando in maniera non ancora misurabile, il sistema delle relazioni affettive di intere generazioni. “E così, se il teatro si fa sudando e in presenza- spiega– la scrittura collettiva si può fare a distanza e consente di superare fragilità, paura, elaborare il dolore, riallacciare i fili della comunità, seminare un percorso di crescita comune”. Il laboratorio è il luogo del tentativo per eccellenza dove gli errori diventano elementi positivi e fondamentali per andare avanti e con “Ironia della sorte” abbiamo scoperto che, molto spesso, i dolori e le parole sono comuni e scriverne aiuta a superarli e a positivizzarli. “La risata è facile, l’ironia è densa di contenuti, è spessore alto di sentimenti -spiega ancora la drammaturga- il lavoro dell’artista è questo: aiutare ad elaborare la realtà e noi cerchiamo, con il nostro lavoro di artisti, di trovare un modo per ripartire con una coscienza della collettività nell’era post-Covid 19 perché nessuno si salva da solo e la salvezza viene dal crescere insieme.” Il laboratorio “Ironia della Sorte” è aperto a tutti, anche a chi scrive solo la lista della spesa o non scrive proprio ma soprattutto, a chi sa cos’è il dolore e proverebbe volentieri a riderci su. Il laboratorio in corso è in un certo modo anche un omaggio a Gigi Proietti, anima dell’ironia, ci ha insegnato a guardare alla vita con occhi diversi perché diceva: “Potrei esserti amico in un minuto, ma se nun sai ride mi allontano. Chi non sa ridere mi insospettisce”. E per chi ama il teatro, il 5 Dicembre, con lo spettacolo “Uccelli” editato e rimasterizzato, la Bottega degli Apocrifi inaugura la stagione teatrale on line: “Lo facciamo così. Tutto il teatro e la musica che si può ora” per poter stare insieme anche sul divano di casa. Per info: https://www.bottegadegliapocrifi.it/

di Michela Cariglia

Redazione R.
Articolo presente in:
Eventi · News

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO