Lunedì 19 Aprile 2021

– burocrazia + semplificazione = + lavoro nel Mandracchio di Manfredonia

1 1

La terza ondata pandemica causata anche dalle varianti del Covid 19 continua a ripercuotersi negativamente sull’economia del paese. Tornano alla mente gli episodi di protesta dei commercianti, degli operatori della ristorazione, del turismo e dello spettacolo che più di tutti stanno pagando le conseguenze disastrose di questa epidemia che stenta a scemare. Non si placano le critiche contro i processi burocratici che rallentano l’erogazione dei “ristori” e ostacolano la ripresa delle attività produttive. Le Istituzioni pubbliche giocano un ruolo decisivo nel nuovo scenario che si sta aprendo a livello globale. Il leitmotiv è la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione più di facile utilizzo per l’utente. Semplificare i processi costituisce il collante con le imprese e i cittadini con una maggiore soddisfazione delle loro richieste. Anche il Comune di Manfredonia abbraccia questo fine. L’ufficio tecnico comunale, ha garantito la semplificazione e l’efficacia delle neo procedure volte a sostenere i giovani imprenditori che intendono rinvigorire la città. Circa un paio di settimane fa il Comune di Manfredonia ha sottoscritto un verbale integrativo presso la Capitaneria di Porto con l’Autorità di Sistema Portuale, ottenendo “in consegna”, ai sensi dell’art 34 del Codice della Navigazione, Largo Diomede. La nuova piazza cittadina è denominata nel linguaggio marinaresco “u mandracchie” il Mandracchio, ovvero una darsena che era adibita a ricovero per le piccole imbarcazioni. L’Autorità di Sistema Portuale Meridionale, dal canto loro affermano che grazie a questo accordo gli imprenditori per occupare le aree del demanio marittimo e poter realizzare delle attività produttive devono ottenere, previo parere del Comune e della Capitaneria, apposito atto concessorio da parte dell’Autorità di Sistema Portuale. La scenografia del porto, delle barche attraccate, della neo “terrazza sul mare” e del nuovo Largo Diomede con le fontanelle a sfioro nella pavimentazione (oggi deturpate purtroppo dagli atti vandalici), raffigurano la bella cartolina di Manfredonia da pubblicizzare, quale nuovo salotto per la città. Proseguono i progetti per valorizzare il territorio previsti dal Contratto di Sviluppo per la Capitanata (voluti in primis dall’ex premier Giuseppe Conte) con i lavori di adeguamento delle Fabbriche ex Convento San Francesco, il parcheggio pubblico a servizio del Parco Archeologico e della Basilica di Siponto ed è in fase di progettazione il secondo lotto del Contratto per la Capitanata che prevede la realizzazione di una circonvallazione con lo svincolo della statale verso la Cava Foglia”. Questa però è un’altra storia…

di Grazia Amoruso

IL MANDRACCHIO di Lucio Dalla

Redazione R.
Articolo presente in:
News

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO