Sabato 23 Gennaio 2021

Gli EcoPoint sulla raccolta differenziata

1 0

Anche nella nostra città arrivano gli Ecopoint. Con recente delibera della Commissione Straordinaria si concretizza l’intenzione d’istallare alcune postazioni fisse nella città dove conferire i rifiuti e incentivare la giusta collocazione del rifiuto negli appositi contenitori. Un’idea brillante nata per recuperare la montagna di rifiuti che finiva nel secco (soprattutto plastica) durante le feste e le sagre di paese. Le feste sono un momento di aggregazione (covid permettendo) dove molti cittadini convergono ed è il momento propizio per interagire e promuovere la raccolta differenziata e stimolare la coscienza ecologica, basata su un’economia circolare, uno dei fondamenti della Strategia Rifiuti Zero. L’Ecopoint è un punto di conferimento unico (o multiplo) ben visibile anche da una certa distanza, dotato di contenitori specifici per i rifiuti. Chiunque debba gettare un rifiuto fuori casa, potrà utilizzarli. Sicuramente l’istallazione cittadina non riguarderà una situazione particolare, ma una postazione fissa dove i cittadini potranno disfarsi dei loro rifiuti “da passeggio”. Nello specifico si tratta di Ecopoint volti alla raccolta di bottiglie e flaconi di plastica dove i cittadini potranno conferire detti rifiuti e ricevere uno scontrino che indica il numero di bottiglie/flaconi conferiti a cui corrisponderà un buono spesa da utilizzare nelle attività convenzionate. Con la delibera s’invita l’ASE SpA a convenzionarsi con un soggetto esterno per l’istallazione e riconoscere un compenso all’istallatore. Sicuramente una ottima idea, anche perché troppo spesso sui social si condividono video di accumuli di rifiuti specialmente dopo la movida.  Ecco perché se le istituzioni cercano di fare il loro dovere, dopo tocca al cittadino svolgere il suo, ci auguriamo che questa lodevole iniziativa sia da stimolo per i nostri ragazzi che invece di accumulare bottiglie e quant’altro per la città, utilizzino l’Ecopoint.

di Antonio Marinaro

Redazione R.
Articolo presente in:
News

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO